EvidenzaSport

Krstovic-Strefezza e la Salernitana va in bambola: 2-0 finale al “Via del Mare” e la classifica sorride

LECCE (di Carmen Tommasi) – Due a zero e tutti a casa: il Lecce batte meritatamente, non senza soffrire, un’ostica Salernitana e il Via del Mare, e i suoi oltre 28.000 spettatori, esplodono di gioia. La sblocca Krstovic ad inizio match e poi in pieno recupero  Strefezza su rigore  fa il 2-0. Con questo risultato la squadra di D’Aversa si porta a sette punti ed è terzo. Gli ospiti rimangono fermi a 2. Nel prossimo weekend la sosta per gli impegni delle Nazionali e poi si va a Monza.

IN CAMPO – D’Aversa sceglie il 4-3-3 e negli undici titolari non c’è capitan Strefezza nel tridente d’attacco, al suo posto Krstovic. Sousa sceglie il 3-4-2-1 e come terminale offensivo sceglie Botheim, alle sue spalle Candreva e Cabral.

KRISTOVIC-GOL – Un minuto di raccoglimento per commemorare le vittime dell’incidente ferroviario di Brandizzo e poi si parte con il match Lecce-Salernitana. Giallorossi belli pimpanti sin dai primi minuti di gioco. Al 6′ è già 1-0: Krstovic di testa segna il suo secondo gol con i salentini, arrivato dopo uno scambio partito dalla destra tra Gendrey e Almqvist. Gli ospiti provano a reagire in ripartenza. Al 16′ Banda dalla distanza la spedisce alta. Sempre lo zambiano a tu per tu con Ochoa si fa parare un bel tiro angolato dopo lo sviluppo di una punzione. Al 28′ Kastanos prova a sorprendere Falcone dalla distanza, ma il suo tiro è una telefonata. Al 30′ Candreva su punizione la spara alta. Al 32′ Krstovic dopo una bella azione triangolata e su passaggio di Banda sbaglia nell’ultimo tocco. Al 43′ super parata di Falcone su Candreva che calcia di prima dopo un pallone filtrante di Kastanos. Due minuti di recupero e si va in vantaggio con un meritato gol di scarto per i salentini.

STREFEZZA IN EXTREMIS- Nessun cambio da ambo le parti e si riparte per la ripresa. Al 57′ azione veloce dei giallorossi: Kaba per Banda che va alla conclusione ma il portiere ospite c’è. Al 66′ inserimento di Almqvist servito da Gendrey, Pirola in scivolata anticipa lo svedese e allontana il pallone. Al 73′ ospiti vicini al vantaggio con Cabral, ma la sfera si schianta sul palo. Risponde il Lecce al 75′ con Ramadani con un destro al volo da fuori area che costringe Ochoa alla parata in due tempi. Si lotta fino alla fine. I campani vogliono il pareggio, ma i salentini si chiudono bene. Otto minuti di recupero. Gli ospiti pressano e le provano tutte. Al 93′ Almqvist, conclusione centrale, e sullo sviluppo dell’azione il tocco di mano di Cabral sul tiro di Dorgu vale  e il Var dice che è rigore. Dal dischetto Strefezza spiazza Ochoa e chiude i conti. Seconda vittoria in tre partite  per i giallorossi e sette punti in classifica. Adesso, la sosta e poi il Monza.

IL TABELLINO:

Lecce-Salernitana 2-0

Marcatori: 6′ Krstovic, 90+7 Strefezza.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo (76′ Dorgu); Rafia (63′ Blin), Ramadani, Kaba (63′ Gonzalez); Banda (70′ Strefezza) Krstovic (70′ Piccoli), Almqvist. All. D’Aversa.

SALERNITANA (3-4-2-1): Ochoa; Lovato, Gyomber, Pirola (79′ Tchhaouna); Legowski, Coulibaly (60′ Martegani), Kastanos (62′ Mazzocchi), Bradaric; Candreva, Cabral; Botheim (60′ Ikwuemesi). All. Sousa.

Ammoniti: 17′ Lovato, 29′ Kaba, 42′ Banda, 94′ Gonzalez.

Recupero: 2′ pt, 8′ st.

Totale spettatori: 28.052.

Arbitra: Massimi della sezione di Termoli.

Articoli correlati

Lecce sulla strada giusta, 3 gol al Werder Brema

Massimiliano Cassone

Salvataggio in extremis a Nardò. La richiesta: “Serve primo intervento h24”

Paolo Franza

Lecce, Blin verso Palermo

Redazione

Casarano: arriva Opoola

Redazione

Brindisi FC: arriva il centrocampista Pipitone

Redazione

Brindisi, un nuovo inizio tra sfide e speranze

Andrea Contaldi