Attualità

Aeroporto del Salento al limite del collasso per le ripartenze

BRINDISI – Il Salento continua a rimanere particolarmente attrattivo e la dimostrazione sta nei dati riferiti dagli operatori turistici, così come nel traffico automobilistico sulle arterie principali e nell’aeroporto del Salento di Brindisi. Stamattina ci siamo recati sul posto ed abbiamo potuto costatare che, nonostante gli sforzi compiuti in termini di strutture di accoglienza, lo scalo brindisino continua a presentare dei limiti. Si parte dalle strade di accesso che, in prossimità dell’aeroporto, diventano un parcheggio selvaggio utilizzato da tutti coloro che non vogliono farsi carico anche del costo della sosta interna. Una volta nella struttura, invece, trovare un posto-auto è difficilissimo in quanto l’area è chiaramente insufficiente rispetto alla mole di passeggeri in transito.
Chi sceglie, invece, di farsi accompagnare deve far presto perché l’auto può rimanere all’interno solo per quindici minuti. Dopo di che la sosta diventa a pagamento.
Una volta nell’aerostazione, il passeggero in partenza – oggi quasi totalmente turisti italiani e stranieri – è costretto a sottoporsi a file lunghissime per le pratiche di imbarco, anche in considerazione del fatto che un periodo di vacanze ha richiesto le valigie per le quali occorre un supplemento di tempo agli sportelli per poterle imbarcare.
Purtroppo, come al solito, non si fanno mai bene i conti e quindi erano aperte solo alcune postazioni, ben al di sotto dei posti disponibili. Diversamente si sarebbero create le condizioni per limitare i disagi dei passeggeri, già sottoposti allo stress della ripartenza e dell’ormai imminente ritorno al lavoro.
Un motivo in più per continuare a lavorare per ridurre i disagi a chi ha scelto il Salento per trascorrere le proprie vacanze.

Mimmo Consales

Articoli correlati

“Basta ritardi” la Cisl rivendica un accordo di programma per Brindisi

Andrea Contaldi

Ondata di caldo: cantieri edili a rischio, detenuti in sofferenza, allerta sanitaria e sociale

Barbara Magnani

Il giorno dopo lo sbarco, viaggio nel Centro di prima accoglienza

Redazione

Fernando Nazaro, Confindustria Turismo: “Più luci che ombre”

Redazione

Gdf Lecce: arriva un nuovo Comandante per la compagnia di Maglie

Redazione

Conclusa a Brindisi la bonifica dell’area di Micorosa

Andrea Contaldi