Economia

Emergenza mitilicoltura a causa del caldo, l’amministrazione chiede lo stato di calamità

TARANTO – Raccogliendo le sollecitazioni delle associazioni di categoria della mitilicoltura, l’amministrazione Melucci invierà domani formale richiesta alla Regione per proclamare lo stato di calamità del settore. Le alte temperature di queste settimane, infatti, hanno fiaccato la produzione, mettendo a rischio anche le attività di raccolta future.
«Attraverso la condivisione e l’ascolto – le parole dell’assessore allo Sviluppo Economico Fabrizio Manzulli – abbiamo trovato con i produttori la strada migliore per sostenerli in questo momento così complesso. Serviva un atto concreto, infatti, e dopo i passaggi con la commissione consiliare Ambiente presieduta da Paolo Castronovi, grazie all’impulso del sindaco Rinaldo Melucci, abbiamo avviato questo iter che, lo auspichiamo, darà le prime risposte concrete che il settore richiede, a sostegno di una produzione che impegna decine di realtà tarantine e che, soprattutto, ha un forte valore identitario. La mitilicoltura è una delle leve della diversificazione sulle quali stiamo investendo per offrire al territorio una prospettiva diversa, ci auguriamo che questa attenzione sia prioritaria anche per gli tutti i livelli istituzionali, a partire dal Governo».

Articoli correlati

Accordo coesione da 945 milioni fra Governo e Regione Basilicata

Mariella Vitucci

Crisi socioeconomica, Confesercenti Brindisi: “Urge incontro”

Redazione

L’apertura di capitale per le piccole e medie imprese

Redazione

Troppi costi: Ferretti lascia Taranto

Redazione

Crescita: Puglia quart’ultima in Italia, Pil pro capite di soli 19 mille euro

Redazione

Cisl: “Vertenze del territorio, chiarezza e rapidità”

Redazione