Sport

Nardò, vincere con l’Afragolese per sognare ancora

NARDÒ – Per il Nardò, comunque vada a finire il campionato, sarà sicuramente una stagione da incorniciare, da applaudire e che rimarrà nella storia.

Mancano quattro giornate alla fine della regular season e i numeri per i neretini sono davvero spettacolari, importanti, così come la filosofia di gioco del tecnico del Toro, sempre fresca, propositiva e volenterosa. Una squadra il cui valore punto di forza, oltre ovviamente alle potenzialità della rosa, è la forza e la coesione del gruppo. Un gruppo unito, dentro e fuori dal campo, giovane, ma composto anche da calciatori esperti e con un curriculum importante.

Dopo trents  giornate disputate  i punti conquistati dalla squadra di mister Nicola Ragno sono ben 61, frutto di diciassette vinte, dieci pareggiate e solo 3 perse. I gol fatti sono 42 e solo 17 quelli subiti, ovvero la migliore difesa del girone H.

La bella e secca vittoria per 2-0 nel derby casalingo con il Casarano, arrivata grazie ai gol di Ferreira, nel primo tempo, e di Dambros, nella ripresa, ha reso ancora una volta orgogliosi i caldi tifosi granata della propria squadra del cuore.

Afragolese-Nardò, gara in programma domenica e valida per la 31esima giornata del girone H, è un appuntamento da non sbagliare. La Cavese prima in graduatoria, dista 4 lunghezze, sarà impegnata in casa dei cugini del Casarano. Il Toro deve vincere e sperare in un passo falso della capolista: ci sono 12 punti a disposizione e tutto può ancora succedere. C’è una storia  tutta da scrivere, anche perchè sognare non costa nulla.

Articoli correlati

Lecce, Pongracic a Rennes per le visite mediche. Ecco i convocati per il ritiro

Massimiliano Cassone

Lecce, problema cardiaco per Gonzalez che non parteciperà al ritiro

Massimiliano Cassone

New Basket Brindisi: arriva Arletti

Massimiliano Cassone

Il Lecce e la sua maglia profumano di Salento

Massimiliano Cassone

Nardò Basket, Andrea Pasca vive nel ricordo di chi lo ha amato

Massimiliano Cassone

Brindisi FC, parola d’ordine: guardare avanti. Definito lo staff tecnico

Redazione