Cronaca

Taranto, Guardia di Finanza: scoperti 55 lavoratori “in nero”

TARANTO – Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Taranto, nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, hanno individuato nei comuni di Taranto, Grottaglie, Martina Franca, Manduria, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Avetrana Ginosa, Mottola e Palagianello 55 lavoratori “in nero e stanno svolgendo specifici approfondimenti finalizzati a verificare la regolarità dell’assunzione di ulteriori 61 lavoratori.

Le violazioni riscontrate hanno interessato varie attività commerciali, tra cui imprese edili, centri estetici e parrucchieri.

Il lavoro nero e l’evasione fiscale costituiscono un grave ostacolo allo sviluppo economico, perché distorcono la concorrenza e l’allocazione delle risorse, minano il rapporto di fiducia tra cittadini e Stato e penalizzano l’equità, sottraendo spazi di intervento a favore delle fasce sociali più deboli.

Da qui l’importanza dell’azione svolta dalla Guardia di Finanza contro il lavoro nero e l’evasione fiscale.t

Articoli correlati

Gallipoli, una maxi rissa tra giovani culmina in accoltellamento: feriti due ventenni

Redazione

Colpito dal tronco di un albero muore un operaio dell’Arif mentre spegne un rogo

Redazione

Schianto fatale, muore una donna di 80 anni

Redazione

Malore in piscina, 13enne muore dopo 8 giorni di coma

Redazione

Uragano ai Caraibi, morto un operaio salentino

Isabel Tramacere

Salvataggio in extremis a Nardò. La richiesta: “Serve primo intervento h24”

Paolo Franza