Cronaca

Dopo lo sgombero, coppia torna nella masseria: scattano i domiciliari

LECCE – Ieri mattina lo sgombero a Lecce di una masseria abbandonata in via vecchia Lizzanello, diventata pericoloso rifugio per persone senza fissa dimora. Tra gli occupanti una coppia con 7 cani non disposta, come dichiarato dalla stessa, a separarsi dai propri animali e ricorrere, ad esempio, all’accoglienza offerta da Masseria Ghermi.

In mattinata i due, un 26enne di nazionalità rumena e una 30enne leccese, sono stati individuati dagli agenti della Questura nuovamente all’interno dell’immoble sgomberato. Le volanti sono arrivate sul posto a seguito di una segnalazione di Almaroma.

D’intesa con l’Autorità Giudiziaria la coppia è stata tratta in arresto dai poliziotti per occupazione abusiva di immobile di interesse storico e sottoposta al regime degli arresti domiciliari in casa dei famigliari della donna. I 7 cani sono stati affidati al Servizio Veterinario dell’ASL tramite la Polizia Locale.

In tema emergenza abitativa, partendo proprio da quest’ultimo sgombero, l’Associazione Pronto Soccorso dei Poveri nelle scorse ore ha chiesto al sindaco di individuare una soluzione, preannunciando anche una protesta.

Articoli correlati

Tragedia in mare, morto un sub di 50anni

Redazione

Gallipoli, rissa all’esterno della discoteca: feriti due giovani

Redazione

Tragico scontro sulla Cutrofiano-Corigliano: 60enne muore in ospedale dopo ore di agonia

Redazione

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Sassi contro l’autovelox sulla Lecce-Gallipoli, subito ripristinato

Redazione