Politica

Vicenda Ager, D’Attis: “Mutismo selettivo”

PUGLIA – Sul caso del direttore dell’agenzia regionale dei rifiuti, Gianfranco Grandaliano, registriamo il “mutismo selettivo” alla Zalone che ha colpito tutto il centrosinistra e i 5 Stelle pugliesi”. Così il commissario regionale di Forza Italia Mauro D’Attis.

“La vicenda della festa di compleanno del direttore dell’agenzia pagata da un imprenditore che opera proprio nel campo dei rifiuti sarà vagliata dalla magistratura- continua D’Attis- noi siamo garantisti da sempre, mentre il centrosinistra, i 5 Stelle e il presidente Emiliano, con il loro mutismo, si riscoprono tali solo oggi: non possiamo sottacere che per molto meno, anche in assenza di indagini penali, abbiano preteso le dimissioni di assessori magari scomodi. Rileviamo che non c’è stato nessuno del centrosinistra e dei 5 Stelle che sono in Giunta, da un segretario regionale di partito ad un consigliere, che abbia avvertito imbarazzo per la questione e abbia sentito l’obbligo di spiegare ai cittadini cosa ne pensa sulla vicenda di Grandagliano. Ci saremmo aspettati un gran susseguirsi di dichiarazioni, ma dal centrosinistra e dai 5 Stelle tutto tace”

Articoli correlati

Pagliaro: la passerella per disabili è una barriera da Medioevo

Redazione

Premi d’oro ai dirigenti, Mab 5 Stelle vanno in Procura

Redazione

Lizzano, in duemila “Inseme per la legalità”

Redazione

Primarie Pd: una gara tra chi sarà più o meno a sinistra?

Redazione

De Monte (Mrs) stabilmente nella maggioranza di Porto Cesareo con il sindaco Albano

Redazione

Inquinamento, gli attivisti: “Tutti parlano ora ma nessuno si associò a nostre denunce”

Redazione