Attualità

Matilde Montinaro: “Verità parziale, attendiamo giustizia”. A Serrano, targa in memoria delle vittime di mafia

SERRANO – Con una videolettera, Matilde Montinaro, sorella di Antonio, calimerese capo scorta di Falcone, si rivolge a lui, quest’anno in cui l’emergenza sanitaria ha reso impossibile organizzare grandi manifestazioni a Palermo come nel resto d’Italia.

Vicino a calimera, però, a Serrano, il Comune di Carpignano Salentino ha voluto dedicare, nel massimo rispetto delle norme anti covid, una targa a imperitura memoria del valore dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, in onore anche degli uomini delle loro scorte e di tutte le vittime della mafia, con lo scopo di diffondere la cultura della legalità tra i cittadini.

Perché la memoria è tutto.

E, a proposito di memoria e ricordi, nella lettera ricorda Antonio bambino, l’infanzia in un giardino salentino come tanti, i sogni, i mostri immaginari che poi sarebbero diventati atrocemente veri; parla della sua etica e dell’essere diventato, suo malgrado, un eroe.

Articoli correlati

Addio a Riu, il “gorilla triste” di Fasano

Redazione

Presentato alla comunità di Salve il Piano urbanistico generale

Redazione

Polizia locale, controlli straordinari per garantire la sicurezza

Barbara Magnani

Palazzo Carafa “Aperto alle emozioni”: “Benvenuti a casa vostra”

Barbara Magnani

Incontro del MRS, Pagliaro: “Terme punto focale del futuro del territorio”

Barbara Magnani

Screening gratuiti di Confesercenti Brindisi: informazione e formazione

Andrea Contaldi