Cronaca

Minaccia militari e tenta di aggredirli: bloccato con lo spray di “Oleoresina di Capsicum”

MESAGNE- Nel tentativo di dare piena esecuzione ad un provvedimento di accompagnamento presso una “Comunità Educativa” nei confronti di una ragazza 16enne e della figlia di 6 mesi, i militari sono stati minacciati da uno zio della ragazza. Dopo aver urlato a squarciagola la sua disapprovazione, ha prelevato dall’orto una zappa e brandendola con aria minacciosa  si è diretto verso  i carabinieri. A quel punto uno di loro ha richiamato la sua attenzione e rapidamente ha utilizzato contro l’uomo il dispositivo  spray di “Oleoresina di Capsicum”, riuscendo a bloccarlo.

Il dispositivo, oltre a costituire uno strumento di dissuasione e autodifesa, contiene un principio attivo naturale e costituisce un valido supporto per l’operatore impegnato nei servizi non recando offesa alla persona. In particolare, la sostanza produce una rapida irritazione di cute, occhi e vie aeree primarie, determinando un’incapacità di reazione per un tempo di circa 10/15 secondi ai quali può seguire una fase di iperattività della durata di circa 30 secondi.

Articoli correlati

Tentano rapina ma alla fine ci ripensano

Redazione

Reflui nei campi e nella fogna bianca: controlli a tappetto nelle aziende vinicole, 6 denunce

Redazione

A bordo con coltello da 30 cm, denunciato 23enne

Redazione

Frecciarossa, Palomba: “Il Salento usi la Fiera di Bari per dialogo con governo”

Redazione

Omicidio Petrachi, il giudice Francione: “Processo solo su indizi, Camassa va assolto”

Redazione

Maltempo, notte di interventi nel tarantino

Redazione