Cronaca

Grattino scaduto: il Comune multa, la Prefettura annulla

LECCE- Il giudice afferma: la multa per il grattino scaduto non è prevista dalla legge, quindi non si può fare. La prefettura dà l’ok ai ricorsi, il comune è silente. Nessuna ordinanza in merito, significa che gli ausiliari del traffico continueranno a multare.

In mezzo gli automobilisti, un po disorientati, che di fatto non sanno davvero cosa aspettarsi se dovessero tardare di qualche minuto oltre la scadenza oraria del tagliando. La sentenza del Giudice di pace Giuseppe Paparella del 13 ottobre scorso su un ricorso presentato dal Codacons era stata chiara: la multa è illegittima. Prima di lui lo avevano detto i Ministeri interessati e l’Anci, sollecitati da innumerevoli ricorsi presentati dai cittadini.

Ma la vicenda non sembra aver scalfito il comune di Lecce: il presidente della decima commissione controllo Antonio Rotundo vuole portare la questione in Consiglio comunale.

Articoli correlati

Controlli Cc Casarano, 13 giovani denunciati per guida in stato di ebbrezza

Redazione

Mancano i banchi al ‘Banzi’, Bellanova: “Ennesimo disagio”

Redazione

Sbarco nella notte: giunti 49 migranti, tra cui 8 minori

Redazione

“Vola” l’aeroporto del Salento, traffico in ripresa nei primi mesi dell’anno

Redazione

Cercano piombo e rastrellano la macchia nell’area militare: in tre nei guai

Redazione

I danni della bufera

Redazione