Politica

Regionali, primarie e alleanze: decisioni rinviate

BARI- Si tornerà a parlare lunedì di primarie per la scelta del candidato governatore per l’appuntamento del 2015. Il tavolo del centrosinistra finisce con un sostanziale nulla di fatto. Le maggiori questioni sono ancora appese al filo.

A partire dalla data che il Pd vorrebbe fosse fissata per il 26 ottobre, mentre Sinistra ecologia e libertà e Socialisti vorrebbero posticipare a fine anno. E’ il partito del presidente della Regione ad avere bisogno di tempo. Le tensioni che vive al suo interno non agevolano le decisioni dello stesso Vendola che non ha ancora definitivamente sciolto la riserva: se ritentare un terzo mandato, candidare uno dei suoi fedelissimi o cercare un nome esterno al partito.

La richiesta di mettere ai voti la data delle primarie ha indotto i partiti a rinviare del tutto la discussione. Escluso, per ora, un coinvolgimento diretto del Nuovo centro destra, partito al quale il segretario Michele Emiliano fa palesemente l’occhiolino da tempo. 

Articoli correlati

Amministrative, in campo anche l’Unione degli studenti con proprio candidato

Redazione

Regionali, Caroppo flirta con l’UDC? Lui smentisce

Redazione

Fitto, il paciere che marcia verso il vertice del partito

Redazione

“Vendola non diffamò la Digeronimo”, archiviata l’accusa di diffamazione

Redazione

Renzi sbanca in Italia, Forza Italia nel Salento

Redazione

Accorpamento piccoli Comuni: il prefetto chiama i sindaci. “Analizziamo i problemi”

Redazione