Politica

Florido e Consales dicono ‘no’ alla Macroprovincia: “Il Governo la boccerebbe”

TARANTO- “Evitiamo di violare l’abc istituzionale: portiamo un progetto che stia nei confini della legge o daremo al Governo la possibilità di fare carne da macello della nostra identità territoriale”. È chiarissimo il Presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido sulla questione accorpamento.

“L’ipotesi della Superprovincia Taranto-Brindisi-Lecce non esiste, perchè è la legge che la esclude”. Lo ha detto nel corso dell’Approfondimento’ di TRNews.

Per quanto riguarda l’ipotesi di Provincia a due teste (cioè con doppio capoluogo Taranto-Brindisi): “Non ho nulla in contrario: se l’Amministrazione comunale di Taranto voterà in questo senso, rispetterò la decisione”.

Condivide il Sindaco di Brindisi Mimmo Consales, che – sull’ipotesi del doppio capoluogo Taranto-Brindisi -ovviamente plaude all’apertura del Sindaco di Taranto Ezio Stefàno.

L’obiettivo è dunque quello di far arrivare, a Bari prima e a Roma poi, un disegno condiviso, perchè la decisione finale non cali dall’alto e da chi il Salento non lo conosce affatto.

Articoli correlati

Candidati al voto, Poli Bortone al Virgilio e Salvemini al Calasso

Sergio Costa

Caso elezioni Lecce: solidarietà Assostampa a Telerama

Redazione

Gasparri: “Telerama racconta la verità. Emiliano ha dato incarico a Stefanazzi di intimidire la Prefettura”

Redazione

Incontro segreto di Emiliano a Lecce: la Poli presenta un esposto in Procura, i Dem vanno dal Prefetto

Redazione

Ballottaggio, incontro “segreto” con vertici Asl e dirigenti medici

Sergio Costa

Centrodestra: “Emiliano chiama alle armi i primari della Asl pro Salvemini”

Sergio Costa