Politica

Maggioranza Perrone, i malpancisti abbassano la testa

LECCE – Rientrano i mal di pancia all’interno della maggioranza in Consiglio comunale che si presenta compatta e allineata sulle posizioni del governo. I 4 Consiglieri malpancisti sono presenti in Consiglio che ha come ordine del giorno l’applicazione Imu e Bilancio di previsione 2012. Il Consigliere comunale del Pdl Pierpaolo Signore, fra i riottosi all’interno della maggioranza, ha fatto un plauso al lavoro dell’Assessore al Bilancio Attilio Monosi.

Mentre a difesa del Presidente del Consiglio Alfredo Pagliaro, interviene Massimo Peschiulli del Coordinamento cittadino Regione Salento: “Bene ha fatto a valorizzare il suo ruolo Istituzionale Super Partes alla guida dell’Assise Comunale evidenziando una correttezza rara in questa fase politica – scrive -. Il Coordinamento Cittadino del Movimento Regione Salento si sente parte integrante di questa maggioranza, auspicando attenzione ai punti programmatici, nell’interesse dei cittadini leccesi, da noiespressi e presenti nel programma del Sindaco sottoscritto in campagna elettorale”.

In merito all’Imu passa a maggioranza la delibera che stabilisce le aliquote per l’applicazione della tassa. Sconti sulla prima casa, aumento sui locali commerciali. Votato un emendamento proposto dal Pd che prevede riduzione dell’aliquota dal 10 al 7,6% per chi cede la seconda casa ad un figlio o genitore.

Articoli correlati

I nuovi Sindaci, Carrozzo: Diso vuole il pug intercomunale. Solito: Abbiamo fatto di Sogliano un percorso turistico

Redazione

Terme Spa Santa Cesarea, MRS: Situazione imbarazzante, nessun dialogo con la Regione. Speriamo che si sblocchi

Redazione

Guerra NCD, tensioni in provincia tra fazioni. De Michele: “Basta polemiche”

Redazione

Giorgio Pala : “Non parteciperemo alla prossima riunione del centrodestra, ma subito fuori il nome del candidato sindaco”

Redazione

Petrolio: il 71 per cento delle richieste sulla testa della Puglia. Emiliano: “Impugneremo tutto”

Redazione

Fernando Leone (Mrs) affronta la questione Tari

Redazione