Abusi su giovani allievi e filmati hard su WhatsApp: allenatore in manette

FRANCAVILLA FONTANA- Avrebbe abusato e indotto le sue vittime, tutte di età compresa  tra i 14 e i 17 anni, a compiere atti di autoerotismo. A finire nei guai un allenatore di una società sportiva di Francavilla Fontana. Si tratta di un 45enne di Sava, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla Dda di Lecce e disposta dal gip del tribunale. 

Il provvedimento è scaturito da indagini condotte dai carabinieri della Stazione di Francavilla. A incastrare l’uomo sarebbero stati alcuni video hard  trovati sul telefonino e sul pc. 

Tra le sue vittime, due 14enni  frequentatori della società sportiva,  che avrebbero riferito di essere stati minacciati e indotti ad avere dei rapporti sessuali con lui. Non solo. Da quanto accertato, li costringeva a  inviare tramite WhatsApp video in cui si filmavano durante  atti di autoerotismo. Le posizioni dei minori ora sono al vaglio degli investigatori, così come tutto il materiale sequestrato:  video ritrovati nel pc e nel telefonino dell’uomo, che attualmente si trova nel carcere di Borgo San Nicola, con le accuse di pedofilia e di detenzione di materiale pedopornografico.  Le indagini proseguono.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*