Lecce, Papini-De Rose cerniera di centrocampo

Il tecnico del Lecce Lerda dovrebbe affidarsi, come contro la Paganese, alla coppia De Rose-Papini davanti alla difesa. In difesa pronti Sales e Rullo

lecce calcio

LECCE- Un giorno in più di lavoro, ma anche 24 ore di riposo in più per il Lecce che ha giocato venerdì scorso. Così la squadra giallorossa completerà la settimana di preparazione alla sfida contro il Pontedera con una singola seduta al giorno. Il programma di lavoro è cominciato lunedì pomeriggio.
All’appello non c’era D’Ambrosio: per il difensore stagione finita dopo il brutto infortunio e l’operazione alla quale si è sottoposto a Torino. Difficili i rientri per domenica di Amodio, Doumbia e Zigoni. Sicura l’assenza di Bellazzini, assente dai campi dal 13 ottobre scorso.

Squadra in emergenza anche per le decisioni assunte dal giudice sportivo che ha comminato una giornata di squalifica a Vinetot e Lopez. Difesa ancora più decimata, ma i sostituti non mancano sebbene siano stati utilizzati con il contagocce. Soprattutto Rullo, il quale ha dovuto fare i conti con la positiva stagione di Lopez diventata una pedina inamovibile per l’allenatore di Fossano. Tuttavia in panchina andrà un difensore della rosa di prima squadra e potrebbe essere Diniz.

A centrocampo dove già venerdì scorso si è dovuto rinunciare a Amodio il prescelto sembra essere De Rose, preferito a Salvi. Farà coppia con Papini, anche lui sottotono, rispetto al solito, in quel di Viareggio. Dalla trequarti in avanti agiranno Ferreira Pinto, Barraco, Miccoli e probabilmente Beretta. A rifiatare dovrebbe essere Mariano Bogliacino, il quale non sta attraversando un momento di forma brillante come ha onestamente ammesso parlandone pure con l’allenatore che preferirà tenerlo in panchina e preservarlo per un finale di stagione che dovrebbe vivere la coda dei play off.

Intanto l’Unione sportiva Lecce ha aderito al protocollo d’intesa sottoscritto dalla Lega Pro e dal Centro Sportivo italiano per favorire la promozione dello sport in Oratorio come momento qualificante dell’esperienza educativa. A presentare le varie iniziative che saranno messe in atto nel corso della stagione la vice presidente del Lecce Giulia Tesoro, il presidente del Csi provinciale Marco Calogiuri e Don Damiano Madaro, direttore dell’ufficio per la pastorale dello sport e del tempo libero della Diocesi di Lecce. Don Damiano sarà anche il padre spirituale delle formazioni giovanili del Lecce