CronacaEvidenza

A Gallipoli maxi incendio in un’azienda di rifiuti: distrutti dieci mezzi

GALLIPOLI – Notte calda, incandescente a Gallipoli. Un intero deposito della ditta Gialplast, specializzata nei servizi di nettezza urbana della cittadina jonica e di altri comuni ricadenti nell’Aro 11, è andato a fuoco. Già nel mese di novembre dello scorso anno si era verificato un episodio analogo ai danni del deposito e dell’ecocentro della ditta d’igiene ambientale e raccolta dei rifiuti della stessa ditta, in quell’occasione ad essere preso di mira fu il deposito di Taviano. Simili anche le modalità. In quel caso vennero distrutti quatto autocompattatori in dotazione alla ditta, e un quinto mezzo, rimase danneggiato. Stavolta le fiamme si sono sviluppate a Gallipoli.

Si intravedevano le prime luci dell’alba quando all’improvviso nel deposito ubicato lungo la strada statale 274 in località Masseria Bianca si sono sprigionate le fiamme che hanno mandato in cenere distruggendo completamente ben 7 autocompattatori su dieci presenti. Gli altri tre sono stati seriamente danneggiati. I vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli sono intervenuti subito ma le fiamme avevano già provocato ingenti danni ai mezzi che si trovavano posteggiati nel largo piazzale a poca distanza l’uno dall’altro. L’episodio ha richiamato sul posto anche i carabinieri della locale compagnia che hanno avviato tutti gli accertamenti per risalire alla matrice dell’incendio. Per i militari c’è più di un sospetto legato ad un atto intimidatorio e al fatto che i due episodi possano essere collegati tra loro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Articoli correlati

Contestano il conto a Gallipoli: rissa tra ristoratore e clienti

Redazione

Caldo torrido a Casarano, in ospedale saltano le risonanze

Redazione

Tragedia nel fiume Calasso: annegato 18enne

Redazione

Il giorno dopo lo sbarco, viaggio nel Centro di prima accoglienza

Redazione

Impatto tra auto e ape sulla via per Racale: ferito un 34enne

Redazione

Maltratta l’anziana madre per soldi: indagato 47enne

Paolo Franza