Attualità

Riconsegna darsena, Scorrano contro Nuzzaci: “senza pudore”

SAN CATALDO – E’ ancora botta e risposta tra il consigliere di opposizione e presidente dell’undicesima commissione di controllo Gimpaolo Scorrano e l’amministrazione di Palazzo Carafa, nello specifico l’assessore ai lavori Pubblici Nuzzaci, sulla vicenda relativa alla riapertura della Darsena di San Cataldo. Oltre ad elencare tutta una serie di ritardi nella riconsegna della struttura, la cui cantierizzazione dei lavori è avvenuta nel 2017, Scorrano, in merito al nuovo ritardo sulla consegna, afferma che l’assessore Nuzzaci preferisce speculare sull’immane tragedia che ha interessato la marina e che ha visto andare “in fumo” i sacrifici di tante famiglie leccesi, per giustificare ben tre giorni di ritardo su circa 1800 che avrebbero impedito -a suo dire- l’installazione di corpi morti e catenarie su di un letto esistente di oltre un metro e mezzo di poseidonia. Conclude il consigliere Scorrano: Se c’è qualcuno che avrebbe dovuto tacere e al quale rivolgo nuovamente l’invito a farlo per il futuro, avendo tra l’altro disertato tutte le commissioni di controllo sul tema, quello è proprio l’assessore Nuzzaci che, ancora oggi, ha dimostrato di non conoscere assolutamente quanto accaduto prima del suo avvento e, ancor peggio, quanto maldestramente eseguito durante il suo mandato.

Articoli correlati

Fdi: “Inchiesta Covid è il fallimento della gestione della pandemia. Emiliano chieda scusa”

Redazione

In Puglia nel 2023 registrati 3.643 reati ambientali

Redazione

Corsa a due per la presidenza del Tribunale

Redazione

Lecce, riapre alla circolazione via Vito Carluccio

Redazione

Tangenziale Est, arriva il primo dei due nuovi autovelox

Erica Fiore

Imprese e lavoro, i nuovi corsi di Its Academy Mobilità

Redazione