Sport

Lecce, passaggio di consegne tra Hjulmand e Ramadami. Spunta Krstovic per l’attacco

LECCE – C’è un disegno ben preciso dietro alla costruzione del nuovo Lecce.

Nulla è lasciato a caso, nemmeno i tempi degli annunci delle operazioni, tutto è pesato prima sul bilancino della logica.

Ed i risultati pagano per la società di Via Col. Costadura che gode di ampia fiducia da parte della tifoseria che si avvia anche quest’anno a battere il record degli abbonamenti.

Morten Hjulmand, centrocampista e capitano del Lecce (foto P.Pinto)

Non può essere un caso che l’operazione per l’arrivo di Yilber Ramadani, il centrocampista nato in Germania ma di nazionalità albanese, sia stata ufficializzata nel giorno dell’apertura della vendita libera degli abbonamenti, è stato un regalo alla fiducia dei tifosi ed è stata fatta prima di un’altra operazione che lascerà una scia di malinconia ma che è basilare per il futuro del Lecce. E parliamo della cessione di Morten Hjulmand, l’amato capitano, che ormai si avvia in terra lusitana per vestire la maglia dello Sporting Lisbona al termine di un’operazione che sarà conclusa nelle prossime ore, alla presenza del direttore sportivo dello Sporting Hugo Viana, e che porterà nelle casse del Lecce una cifra intorno ai 20 milioni di euro per un calciatore che costò appena 170 mila euro all’illuminato Pantaleo Corvino che si conferma il re di un mercato dove, ormai, le grandi annaspano per stare dietro alle sue intuizioni geniali.

La squadra domani mattina partirà, con un gruppo di giornalisti al seguito, in Spagna, a Cadice, dove alle 21.00 affronterà i padroni di casa nella gara amichevole che vale il Trofeo Ramón de Carranza e sul quel volo charter ci sarà sicuramente Ramadami che ieri si è allenato per la prima volta con i compagni dopo aver firmato il triennale con opzione che lo lega alla società giallorossa, ma potrebbe non esserci Morten Hjulmand che ha già le valige in mano non per andare in Spagna ma per andare in Portogallo. Oppure, chissà, il trofeo Carranza potrebbe essere l’ultima occasione per vestire la maglia del Lecce e per i saluti finali al termine di una storia fantastica.

Per quanto riguarda l’attacco circola una voce ma al momento è da considerarsi solo una voce, al Lecce interesserebbe il montenegrino Nikola Krstovic, classe 2000; gioca nella squadra slovacca dello DAC Struda, ed in 47 presenze ha segnato 24 gol.

M.C.

Articoli correlati

Il Lecce torna ad allenarsi dopo la mattina di riposo concessa da Gotti

Mario Vecchio

Lecce, il portiere Viola ceduto al Team Altamura

Tonio De Giorgi

Manca solo l’ufficialità: Pongracic ha svolto le visite mediche con la Fiorentina

Massimiliano Cassone

A.C. Nardò ecco Calderoni e Amil

Redazione

Ufficiale: Venuti alla Samp, Delle Monache al Lecce

Redazione

La Virtus Francavilla ha ingaggiato il giovane portiere Matteo Bertini

Redazione