Attualità

“Se aggredisci lui, aggredisci te stesso”

SALENTO- “Se aggredisci lui, aggredisci te stesso”, poche parole ma con un significato grande. E’ lo slogan della campagna di sensibilizzazione avviata dall’Ordine dei Medici contro i casi di aggressioni su medici e operatori sanitari, ormai sempre più frequenti.

Solo nel 2022 la Puglia è stata la regione italiana con più casi, ma non sono da meno questi primi mesi del 2023, in cui gli episodi continuano, come l’ultimo nell’ospedale di Gallipoli dove è stata aggredita un’infermiera da una paziente nigeriana.

Ecco che per correre ai ripari, per non essere più testimoni di altri episodi o persino di decessi, l’Ordine dei Medici ha deciso di raccordarsi con Prefettura e Questura per affrontare il fenomeno in crescita. Inoltre ha deciso di iniziare  veri e propri corsi “di addestramento” per i camici bianchi. Ovviamente non per rispondere alla violenza con altra violenza, ma per saper, appunto, come difendersi, per non farsi male. E ora arriva una campagna di sensibilizzazione ad hoc, in onda anche su Telerama e che ha visto la collaborazione di quattro istituti scolastici: il De Pace di Lecce, il Don Tonino Bello di Tricase, il Mattei di Maglie e il Liceo Ciardo Pellegrino.

 

 

Articoli correlati

Addio a Riu, il “gorilla triste” di Fasano

Redazione

Presentato alla comunità di Salve il Piano urbanistico generale

Redazione

Polizia locale, controlli straordinari per garantire la sicurezza

Barbara Magnani

Palazzo Carafa “Aperto alle emozioni”: “Benvenuti a casa vostra”

Barbara Magnani

Incontro del MRS, Pagliaro: “Terme punto focale del futuro del territorio”

Barbara Magnani

Screening gratuiti di Confesercenti Brindisi: informazione e formazione

Andrea Contaldi