Attualità

Riposizionamento photored in città e niente multe per il cambio di corsia

LECCE- Cambia il posizionamento di quattro impianti photored in città che saranno riposizionati sulla base della relazione di sinistrosità degli incroci stradali cittadini aggiornata ai primi sei mesi del 2021 messa a punto dalla Polizia Locale.

Gli incroci sui quali è risultato più opportuno collocare i dispositivi di rilevazione automatica delle infrazioni ex art. 146 Codice della Strada sono quelli di Viale Japigia/Via Salandra direzione Maglie; Viale Japigia/Via Gramsci direzione Brindisi; Viale Leopardi / Via San Domenico Savio direzione Brindisi; Viale Leopardi / Via San Domenico Savio direzione Maglie. I dispositivi rileveranno esclusivamente il passaggio con il semaforo rosso.

“Questi dispositivi serviranno a prevenire i gravi pericoli che sono generati da chi passa con il semaforo rosso mettendo a rischio la propria incolumità e quella degli altri – dichiara l’assessore alla Polizia Locale Sergio Signore – Tra via Salandra, Gramsci e Viale Japigia negli ultimi due anni e mezzo abbiamo registrato dodici incidenti di grave entità e nove tra via San Domenico Savio e viale Leopardi”.

“Dopo la battaglia per spostare il photored trappola dell’incrocio di via Monteroni – commenta il capogruppo Pd Antonio Rotundo– dove decine di migliaia di automobilisti incolpevoli sono stati sanzionati per la cosiddetta errata canalizzazione di corsia nei giorni scorsi avevo pubblicamente invitato la giunta nell’autorizzare lo spostamento ai nuovi incroci di prevedere che i photored fossero utilizzati solo per il rilevamento del passaggio con il rosso (art. 146 comma 3 del codice della strada) e non anche per la cosiddetta errata canalizzazione di corsia (art. 146 comma 2 del codice della strada). Se tutti riteniamo doveroso infatti sanzionare, senza alcuna indulgenza, i comportamenti di chi mette a repentaglio la sicurezza stradale e valutiamo pertanto appropriato l’uso degli apparecchi elettronici per il controllo automatico di chi passa con il rosso, altro tipo di riflessione va fatta per l’errata corsia anche alla luce degli insegnamenti da trarre dall’esperienza dei mesi scorsi quando il codice della strada è stato utilizzato per fare cassa sulla pelle dei cittadini. Prendo atto positivamente del cambio di orientamento da parte della giunta con la delibera approvata oggi, è la conferma che alla lunga le giuste battaglie si vincono, rimane il rammarico di non essere stato ascoltato per tempo”.

Intanto è stato accolto proprio nelle scorse ore un nuovo ricorso sul cambio di corsia: per il giudice di Pace Specchia è necessaria la contestazione immediata in assenza della taratura dell’apparecchio.  Il Giudice ha accolto il ricorso proposto, per tramite dell’avvocato Metranga, da un automobilista contro il Comune di Lecce. Il verbale elevato dalla Polizia Municipale di Lecce è stato annullato.

Articoli correlati

A Spiaggiabella sospetti casi di Dengue

Redazione

Brindisi – Marciapiedi sconnessi e la gente finisce in ospedale….

Mimmo Consales

Un altro prestigioso incarico per Antonio Maruccia, Procuratore generale della Corte d’Appello di Lecce

Antonio Greco

Dal caso Gallipoli al brand Salento: il punto a Controvento

Redazione

Parcheggi, prenotazioni e appeal della città bella: oggi tavolo tecnico straordinario

Paolo Franza

Tutto pronto per la settima edizione di “Corti in tavola”

Redazione