Sport

Corini: “Dedichiamo la vittoria ai nostri tifosi, sono molto soddisfatto”

CREMONA – Serviva necessariamente una vittoria e finalmente è arrivata. Il Lecce di Eugenio Corini, nel momento più delicato della sua stagione, batte allo stadio “Zini”, 1-2 in rimonta, la Cremonese e torna a sorridere. A caldo il tecnico bresciano analizza con molta soddisfazione la prestazione dei suoi: “C’era una grande voglia di andare a riprenderci quello che avevamo perso per strada. C’è stata grande gioia a fine gara, i ragazzi se lo meritavano. Anche con Ascoli e Brescia avevamo la consapevolezza di aver lasciato qualcosa per strada. Volevamo riprenderci ciò che ci meritavamo sul campo e nonostante l’ulteriore difficoltà data dallo svantaggio, ho visto una grande compattezza. La squadra -ha dichiarato Corini- non ha mai perso l’idea di come svolgere la partita. Abbiamo fatto due gol e potevamo farne altri,  ci siamo espressi con ordine. Sono soddisfatto e dedico i tre punti ai tifosi. Sappiamo di averli fatti soffrire in quest’ultimo periodo, ma devono essere orgogliosi dei nostri ragazzi. Ci mettono motivazione ed impegno. Per me, è molto  importante la reazione avuta dopo lo svantaggio, certifica il nostro essere squadra. A prescindere dal risultato c’è un’idea che va avanti e si sviluppa. Siamo compatti, giochiamo palla a terra e costruiamo le nostre azioni. Questa è la maggiore soddisfazione per me, vedo la messa in pratica di ciò che facciamo durante la settimana anche sotto stress e in momenti negativi”.

LA REAZIONE – Il tecnico commenta, poi, il primo gol della Cremonese:  “Sfortuna? Cerchiamo di andare oltre. La capacità di un gruppo si racchiude nello spirito di reagire alle avversità e cerco di metterlo dentro. I miei ragazzi devono saper legger la gara, poi l’errore ci sta, l’importante è non abbattersi mai e credere sempre ai frutti del lavoro. Quando ci si mette intensità e sacrificio costante, dando tutto, i risultati arrivano. Sono felice per loro, è questo che ci siamo detti”.

GRANDE PABLITOUn commento, infine, sulla prestazione di Pablo Rodriguez partito per la prima volta titolare in questa stagione, autore del secondo gol messo a segno dai giallorossi. Per lui, scuola  Real Madrid, 4 gol in 200 minuti giocati: “Il suo impatto è stato importante. Si tratta di un ragazzo di grande qualità e deve solo lavorare dal punto di vista atletico per cercare la condizione migliore. Può fare meglio ed esprimere ancor di più il suo talento straordinario. Il cambio? Era cotto, forse l’ho tenuto in campo 10 minuti in più e proprio in quel lasso di tempo ha fatto il gol decisivo”.

Car. Tom.

Articoli correlati

Nuoto, per la Pilato nuovo record italiano

Tonio De Giorgi

Lecce, continuità e ambizioni

Massimiliano Cassone

Taranto, mercato: attaccante tra le priorità di Capuano

Francesco Friuli

New Basket Brindisi, addio con Eric Lombardi

Massimiliano Cassone

Campagna abbonamenti Lecce, Liguori: “Tariffe uguali allo scorso anno”

Tonio De Giorgi

Basket A2, Brindisi e Nardò si preparano alla prossima stagione

Massimiliano Cassone