Cronaca

Noha, botte e coltellate alla moglie: il figlio la salva. Arrestato 69enne

NOHA (GALATINA) – Ha colpito più volte la moglie impugnando un coltello da cucina, seghettato e lungo 20 cm. Pomeriggio di sangue ieri a Noha, frazione di Galatina. Lei, vittima del marito violento al margine dell’ennesima lite, è viva per miracolo: a salvarla il figlio che ha allertato i soccorsi e le forze dell’ordine.

La coppia, stando a quanto ricostruito dal commissariato locale, da tempo litigava frequentemente, anche alla presenza del figlio. Anche nel pomeriggio di domenica tutto ha avuto origine da una discussione. A monte del battibecco la gestione delle economie familiari.

Prima le urla, poi gli insulti e poi le botte e le coltellate al collo e al volto. All’arrivo degli agenti del Commissariato di Galatina e dei sanitari 118, la donna era riversa per terra in sala da pranzo. Diverse le coltellate che ha riportate in più punti del corpo e poi alcuni denti rotti e lividi.

È stata trasportata in codice rosso al “Vito Fazzi” di Lecce dove le è stato riscontrato un trauma cranio facciale e diverse ferite fortunatamente non profonde: è stat dimessa con una prognosi di 25 giorni.

Il marito, intanto, su disposizione del sostituto procuratore Massimiliano Carducci, è stato accompagnato in carcere. Dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia aggravati e lesioni personali gravi.

Articoli correlati

2013 da dimenticare, il Salento brinda al nuovo anno

Redazione

Tragedia a Milano, trovato senza vita studente universitario

Redazione

“Territorio già martoriato”, minoranza e candidati dicono No alla sopraelevazione della discarica

Redazione

Colpo all”Eurobet’, scassinate 4 slot

Redazione

Eternit abbandonato per strada a Trepuzzi, la denuncia dei cittadini

Redazione

Il rondò della discordia e delle morti

Redazione