Cronaca

Tricase, furto nel poliambulatorio. L’appello: ridateci i pc con i dati 2300 pazienti cardiopatici

TRICASE- Dai video delle telecamere di sorveglianza, si vede chiaramente che i ladri erano due -forse un terzo complice faceva da palo-, che sono arrivati in auto fino alla rotonda poco lontana, poi hanno proseguito a piedi nella campagna circostante. Hanno scavalcato la recinzione e hanno forzato la porta d’ingresso sul retro del poliambulatorio. È il “Centro Salute” di Tricase, la struttura Asl in cui sono gli ambulatori in cui si effettuano visite specialistiche, e gli uffici amministrativi. Una volta all’interno, i ladri hanno messo tutto a soqquadro; sono entrati nella stanza della cassaforte e l’hanno sradicata dal muro. Se la sono portata via, ma contiene “solo” 1.400 euro, la somma degli importi dei ticket versati lunedì e martedì dai pazienti, perché, fortunatamente, ogni venerdì i soldi vengono depositati. Poi, nei vari ambulatori, hanno fatto razzia di computer e strumenti diagnostici. Da questo, di otorinolaringoiatria, hanno preso il macchinario per l’esame audiometrico: un danno molto ingente.

Da altri uffici, hanno portato via due monitor. Ma il danno più grave lo hanno fatto qui, nello studio di Cardiologia, dove hanno forzato un armadio e preso due computer contenenti i dati di migliaia di pazienti, nello specifico, i risultati di 2.300 esami di persone cardiopatiche. Informazioni importantissime: praticamente lo “storico” di ogni paziente, alcuni risultati ancora da analizzare, terapie da modificare.

La dottoressa Paola De Paolis si rivolge direttamente ai ladri: “Restituiteci almeno questi computer. A voi non cambieranno la vita, ma per i nostri pazienti sono invece importantissimi”. Stesso appello lo rivolge il sindaco Carlo Chiuri.  Indagano i carabinieri della Compagnia di Tricase, diretti dal capitano Alessandro Riglietti. Hanno visionato le immagini a disposizione e sono a caccia dei ladri e dei computer.

 

Articoli correlati

Avvocati: sarà astensione a scacchiera. Si parte lunedì

Redazione

Infermiere indagato: al via la consulenza sulle telefonate al 118

Redazione

Cig a rischio: la rabbia di Alba Service tuona ai piedi della Prefettura

Redazione

Il Salento brucia, emergenza ovunque

Redazione

Gemelli Quarta, la Asl smentisce: “Solo una momentanea indisponibilità dell’ecografo portatile”

Redazione

Ilva, il ministro: “Assunzione di responsabilità verso il paese”

Redazione