Conte snobba Melendugno e Salvini con Blair per Tap

ROMA – Il britannico Tony Blair entra in scena sulla vicenda Tap che la Lega è intenzionata a portare a termine.  L’ex premier labourista inglese ha già un incontro fissato per martedì a Roma con il ministro Matteo Salvini. Un colloquio d’affari, quindi, per parlare e decidere del futuro del gasdotto con approdo a San Foca: l’ex premier inglese dal 2014 è stato ingaggiato come consulente dall’azienda che sta costruendo Tap.

Un incontro per definire i piani e le volontà del Governo italiano per la realizzazione del gasdotto che dall’Azerbaijan dovrebbe importare gas in Europa, ma che incontra le resistenze del Movimento 5 Stelle così come ribadito nelle scorse ore da Luigi Di Maio: “Noi abbiamo sempre detto che si tratta di un’opera inutile” – ha spiegato il Ministro dello Sviluppo Economico. Il 4 settembre, quindi, un incontro d’affari che supera anche le diverse anime politiche. Blair sta cercando l’interlocutore al momento più forte con il quale discutere, ma anche il più convinto dei suoi benefici: “Ho studiato il dossier- ha affermato in un’intervista a Radio 24- si tratta solo di spostare alcune piante e i benefici sono superiori quindi ai costi ambientali”.

Intanto Conte, nei prossimi giorni in Puglia per una serie di appuntamenti, snobba Melendugno. Il 7 e l’8 settembre sarà ospite di “Affari Italiani” nell’ambito dell’evento “La Piazza” a Ceglie Messapica. Poi tappa a Bari, alla Fiera del Levante. Infine a Bisceglie per Digithon e il forum Ambrosetti di Cernobbio. In agenda, dunque, nessun incontro con la popolazione melendugnese, nessun sopralluogo al cantiere del gasdotto, nonostante l’invito che il primo cittadino gli ha rivolto personalmente lo scorso 2 agosto quando è stato ricevuto a Palazzo Chigi per discutere sulla questione.

“Rinnovo l’invito a venire qui –aveva dichiarato il sindaco di Melendugno Potì – è bene che il premier veda con i suoi occhi quello che sta accadendo. Se in questa due giorni pugliese non può ritagliarsi del tempo per noi, lo invito a farlo il prima possibile”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*