Cronaca

Porto Turistico Otranto, la palla passa al governo

OTRANTO- Dopo il parere negativo della soprintendenza che ha di fatto stoppato il progetto del porto turistico esterno di Otranto la palla passa al governo. Si terrà domani mattina la riunione decisiva per provare a far sbloccare l’opera. La riunione è convocata infatti alle 11 presso il dipartimento della presidenza del consigli dei ministri a Roma. Il parere negativo della soprintendenza è stato rilasciato nella fase finale della conferenza dei servizi, in piedi da diversi anni.

Essendo vincolante, si può superare solo attraverso una decisione direttamente assunta dal governo. Le criticità rilevate dall’organo del Mibac relative al progetto della società condotte D’Acqua Spa e e che riguarda un investimento superiore a 50 milioni di euro, si riferiscono soprattutto agli impatti visivi del porto sul centro storico.

Articoli correlati

“Ti ammazzo”: finisce l’incubo di una 30enne, in carcere l’ex compagno 59enne

Redazione

Aia all’Ilva, acciaieria sotto la lente della Commissione

Redazione

In Procura un dipendente della Scarlino che fornì l’impastatrice

Redazione

Assalto al portavalori con i kalashnikov: caccia ai banditi

Redazione

Cassiere di banca infedele, scatta un arresto per peculato e truffa

Redazione

Energia elettrica “gratis” per 170mila euro: arrestato imprenditore

Redazione