Politica

Riordino, Confindustria: “Altolà al Grande Salento”

TARANTOConfindustria Taranto manifesta grande preoccupazione in merito all’ipotesi di ‘Grande Salento’, paventata dopo il recente dietro-front di Brindisi all’accorpamento con Taranto. 

Un’ipotesi che viene ritenuta inammissibile dall’associazione degli imprenditori ionici, che in una nota auspica si scongiuri definitivamente la creazione di una grande Provincia  (Br-Le-Ta) con affinità, aspirazioni ed esigenze totalmente diverse.

“Il rischio di marginalizzare il capoluogo jonico attraverso la creazione di una macro Provincia che includa Taranto, Brindisi e Lecce è dietro l’angolo – spiega Confindustria Taranto  – è un rischio che va assolutamente scongiurato.

Noi, come sistema Taranto, le ritroviamo con Brindisi, ma molto meno con Lecce – si legge ancora nella nota – Suscita invece grande perplessità constatare come proprio al Sindaco di Brindisi sfuggano le palesi opportunità derivanti dall’unione di due aree così affini.

Taranto e Brindisi hanno tutte le carte in regola per poter rivendicare assieme maggiori e più importanti attenzioni da parte del Governo centrale”,  conclude Confindustria.

Articoli correlati

I sostenitori di Blasi si riorganizzano, nasce l’associazione “Prendiposizione”

Redazione

“Ritirati o ti facciamo saltare in aria”, lettera di minacce a Schittulli

Redazione

Telerama, nuova stagione: tornano Piazza Giallorossa e anteprima TrNews

Redazione

M5S, Lezzi espulsa dopo il No a Draghi. “Espulsa? mi candido nel direttivo”

Redazione

Guerra NCD, tensioni in provincia tra fazioni. De Michele: “Basta polemiche”

Redazione

Sono Sindaco: ospite questa sera il Primo Cittadino di Fragagnano Giuseppe Fischetti

Redazione