Congedo-Fiorella, Poli-Salvemini: il trasversalismo culinario

LECCE- Se le imposizioni tributarie, il bilancio comunale e l’ipotetico immobilismo fanno discutere i protagonisti dell’ultimo tradizionale confronto di Telerama per l’elezione del sindaco di Lecce, destra e sinistra trovano un vero e proprio trasversalismo democratico intorno alla tavola. Dalla parmigiana per Salvemini e Poli, da non confondere per Fiorella con la “partigiana”, alla pasta di Congedo e l’ex magistrato. Molti i battibecchi tra i due esponenti del centrodestra su Pug e filobus ma sulla frase “mangio tutto…” trovano l’unità smarrita in questa campagna elettorale.

Dopo intere giornate passate a incontrare i cittadini, la senatrice Poli attenderà i risultati dal parrucchiere per poi recarsi al proprio centro elettorale, così come gli sfidanti Congedo, Salvemini e Fiorella. Unico assente al confronto, per precedenti impegni, il candidato Cinque Stelle Arturo Baglivo che invia un video fatto con i suoi sostenitori.

Nel confronto non sono mancate le accuse su immobilismo, nuovo Pug, filobus e rincari tributari ma domenica le urne decideranno a chi dar ragione.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*