Cronaca

Bimbo di due mesi morto per crisi respiratoria: la Procura vuole vederci chiaro

LECCE – Strappato alla vita a soli due mesi per una crisi respiratoria. Sulla tragedia che mercoledì sera si è verificata a Campi Salentina la Procura di Lecce intende adesso far luce, aprendo un’inchiesta al momento a carico di ignoti.

L’ipotesi di reato è di omicidio colposo.

Sarà il medico legale Roberto Vaglio ad eseguire l’esame autoptico sul corpicino della vittima per stabilire il motivo esatto a monte dell’arresto cardiaco.

Il bambino, stando a quanto si apprende, da giorni accusava sintomi assimilabili a quelli influenzali e, per questo, era stato sottoposto ad una cura di antibiotici.

A dare l’allarme è stata la mamma. All’arrivo del 118, nonostante i disperati tentativi di rianimarlo, per il piccolo non c’è stato nulla da fare.

 

 

 

Articoli correlati

Rimborso affitti: da lunedì i soldi in ogni filiale della Bnl

Redazione

Fiamme in appartamento: anziana salvata dal figlio

Redazione

Auto contro furgoncino, in tre finiscono in ospedale

Redazione

Morì dopo l’incidente in tangenziale: due condanne

Redazione

Camion si ribalta, autista in ospedale

Redazione

Melendugno, 78enne aggredito da un pitbull: corsa in ospedale

Redazione