Attualità

“Bagni pubblici rotti anche nei giorni della festa”

LECCE  – Intanto, mentre in città sono iniziati i festeggiamenti in onore dei santi Patroni, con le vie della festa piene di leccesi e turiusti, dall’opposizione di Palazzo Carafa arrivano stilettate all’indirizzo dell’amministrazione comunale. A lanciarle è il consigliere Gianpaolo Scorrano, che punta l’indice su quelle che sono le condizioni in cui versano i bagni pubblici.

Da quelli della Villa comunale, senza porte e con un impianto elettrico devastato, a quelli di via della Cartapesta, con fili elettrici scoperti, sino ad arrivare a quelli di viale Marconi, riaperti per l’occasione ma con i soliti problemi, mai risolti, inerenti lo scarico della fogna. In buona sostanza, afferma il consigliere Scorrano, queste condizioni rendono i bagni pubblici inagibili.

Articoli correlati

Il giorno dopo lo sbarco, viaggio nel Centro di prima accoglienza

Redazione

Fernando Nazaro, Confindustria Turismo: “Più luci che ombre”

Redazione

Caldo torrido a Casarano, in ospedale saltano le risonanze

Redazione

Gdf Lecce: arriva un nuovo Comandante per la compagnia di Maglie

Redazione

Conclusa a Brindisi la bonifica dell’area di Micorosa

Andrea Contaldi

Ucraina e Gaza, Apollonio racconta le storture delle due guerre

Redazione