Attualità

Crisi commercio ambulante, Ana-Ugl chiede al Governo di intervenire

MAGLIE – Una mobilitazione nazionale ha visto impegnata ANA-Ugl, nel fine settimana, nella battaglia in favore del commercio ambulante che in Puglia conta 20 mila addetti al settore. Soltanto nell’ultimo anno in 500 hanno tirato i remi in barca, stretti nella morsa della crisi generata dalla pandemia.

“Una proposta di Legge c’è – hanno rimarcato all’unisono i segretari nazionale e provinciale, in un incontro molto partecipato che si è tenuto a Maglie venerdì sera – è quella presentata dal deputato Nicola Grimaldi: propone l’istituzione di una tassa fissa in regime forfettario e progressiva per il commercio ambulante. Al Governo e alla politica a tutti i livelli chiediamo l’impegno ad accelerare in tal senso – hanno incalzato – perché l’attuale fase di stallo non diventi irreversibile”.

Articoli correlati

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini

A Don Antonio Coluccia il premio Ipogeo 2024

Redazione

A Casarano l’abbraccio a difesa del “Ferrari”

Isabel Tramacere