Attualità

Matino, la storia a servizio dei giovani: il Comune vuol acquisire l’antica cantina

MATINO – Con deliberazione del 30 dicembre, il Consiglio Comunale di Matino ha ufficialmente manifestato l’intenzione di acquisire al patrimonio dell’Ente lo storico stabilimento della Cooperativa tra produttori agricoli di Matino. L’immobile di via Piave era la sede della rinomata Cooperativa, che, da alcuni anni, ha cessato l’attività d’impresa. Lo stabile riveste una speciale valenza storica, vero esempio di archeologia industriale. L’assise cittadina ha conferito mandato agli uffici comunali, per quanto di rispettiva competenza, al fine di verificare la fattibilità dell’iter. L’importanza per la Comunità dell’attività per anni esercitata nell’immobile era già stata rimarcata nel volume del 2017 del Sen. Giorgio Costa, matinese doc, “Storia della nostra Cooperativa”, in cui è racchiusa una lunga parentesi della storia economica della città di Matino e del suo hinterland, nonché i sacrifici profusi e i risultati conseguiti da intere generazioni dei vari produttori.

“Per molti decenni, un secolo, – riferisce il Sindaco Dott. Giorgio Salvatore Toma –, la storia della Cooperativa tra Produttori Agricoli Matino è stata la storia di Matino e paesi limitrofi. Invano, in questi ultimi anni di fermo aziendale, anche con bandi e sollecitazioni, si sono cercati altri soggetti aziendali che avessero interesse ad acquistare e riattivare l’impresa, evitando vendite frammentarie. Con questo atto del Consiglio, ora, potrebbe esservi la possibilità di fare ottenere al Comune un finanziamento pubblico per acquistare gli stabilimenti e destinarli a diverse iniziative conservando e mettendo a disposizione delle future generazioni un pezzo importante della nostra storia”.

Articoli correlati

Via Bari, un attraversamento pedonale poco sicuro

Redazione

Dal Presidente Mattarella una medaglia al professor Aldo Siciliano

Redazione

Bus urbani, il biglietto acquistabile anche tramite app

Redazione

Hub nell’area parcheggio di Taranto: Astrazeneca per over 60 non fragili

Redazione

Consorzio Asi Brindisi – cosa potrà cambiare dopo la sentenza del Tar

Redazione

Don Cesare Lodeserto dalla Moldavia: è una guerra tremenda

Redazione