SOS attacco per il Lecce. Quali le soluzioni contro la capolista Empoli?

Massimo Coda (foto P.Pinto)
Ottica Salomi

LECCE – Trovata la quadra in difesa, ora per il Lecce di Eugenio Corini i problemi sono da tutt’altra parte. I giallorossi sono reduci da un solo gol messo a segno nelle ultime due giornate e nell’ultimo turno di campionato hanno perso lo scettro di miglior attacco della Serie B a beneficio proprio della capolista Empoli, prossima avversaria al “Via del Mare”. Mister Corini sperava di poter lavorare al meglio sul reparto offensivo nella settimana che porterà al big match, ma tra assenze e squalifiche in attacco è piena emergenza.

Se da un lato, infatti, Mariusz Stepinski contro la Reggina è tornato in rete dopo una lunga astinenza, dall’altro i salentini nel prossimo impegno dovranno rinunciare a bomber Massimo Coda, espulso a Reggio Calabria e squalificato per un turno dal Giudice Sportivo. Dalla padella alla brace per i giallorossi che in avanti dovranno inventarsi davvero qualcosa. L’assenza di Coda si sommerà a quelle di molti altri elementi, salvo miracoli.

La speranza principale – mercato a parte – è legata al recupero di Pablo Rodriguez. Il giovane talento spagnolo scalpita e nei prossimi giorni tenterà il tutto per tutto per provare ad affiancare Stepinski, ma il problema alla coscia sinistra non è superato del tutto. Di ben altra natura, invece, sono i problemi di Falco e Pettinari. Entrambi sono in uscita in questa sessione di calciomercato, ma vista la moria offensiva chissà se il Direttore dell’Area Tecnica Corvino non chiederà loro di congelare le trattative che li riguardano per rendersi utili nel big match di domenica. Falco nelle ultime ore si è allenato regolarmente con il resto dei compagni, mentre l’ex Trapani figura nel differenziato.

Una possibile mano potrebbe anche giungere dalla linea verde. Il lituano Dubickas è la giovane alternativa principale, ma alla prima squadra potrebbe aggregarsi anche Samuele Oltremarini: il 18enne gallipolino si è preso la scena nell’ultima gara della Primavera contro l’Entella, siglando la doppietta decisiva e ora sogna il debutto tra i cadetti.

G. Serafino

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*