Attualità

CuoreAmico, la solidarietà raggiunge tutti i Comuni della provincia

SALENTO- Sono più di 5mila le buste già consegnate in tantissimi comuni, e si andrà avanti , fino a raggiungere tutti i 97 centri della Provincia. La macchina della solidarietà di Cuore Amico non si ferma, anzi, in questi giorni, insieme alle Giubbe Verdi, allarga la sua missione. All’aiuto economico alle famiglie salentine con i bambini affetti da gravi patologie, aggiunge la raccolta degli alimenti e beni di prima necessità.

Come sempre in prima linea al fianco dei più fragili, le cui condizioni di vita sono diventate ancora più difficili a causa dell’emergenza che stiamo vivendo. E se, purtroppo sono sempre di più le famiglie per le quali diventa difficile o impossibile  anche solo fare la spesa, travolte in pieno dall’emergenza c’è chi prova a fare quotidianamente la propria parte, dando una risposta concreta e chiara a tutti coloro che stanno vivendo in modo drammatico gli effetti economici del Coronavirus.

La macchina organizzativa per la distribuzione dei generi di prima necessità alle parrocchie e a tantissime famiglie che ne hanno bisogno e che procede a pieno regime, ha fatto tappa, nelle scorse ore anche  a Veglie, Salice e Salve. Poi è stata la volta di Supersano che , tramite il sindaco Bruno Corrado, ha abbracciato con gioia la Onlus che porta avanti le iniziative di solidarietà in collaborazione con telerama

Per arrivare fino ad Alessano, patria di don Tonino Bello prete di frontiera e degli ultimi ai quali camminò accanto, vescovo che si fece povero per amore dei poveri. Un sostegno importante anche quello giunto fin qui accolto da Padre Francesco Monticchio

Una bellissima rete di solidarietà che continua a raggiungere in maniera capillare i nostri comuni, e lo farà quotidianamente, perchè non manchi a nessuno il sostegno. Per dare, proprio in momenti come questo un segnale concreto di speranza e conforto, come è accaduto anche a Morciano, dove in tanti potranno ora godere di un sostegno importante.

Un ulteriore sforzo, ma fatto col sorriso celato dietro alle mascherine per aiutare senza sosta chi ha più bisogno, con gesti che scaldano il cuore, e che hanno raggiunto anche i cittadini di Ugento.

Se le, giuste, misure di distanziamento sociale impongono e costringono a restare in casa e a mantenere, in caso di necessità comunque la distanza di un metro, non fermano le iniziative a favore dei più deboli, anzi, mobilitano chi comunque è già operativo tutto l’anno con un unico obiettivo: aiutare il prossimo. Tra le altre tappe delle scorse ore anche Felline.

Non ci si può fermare perchè le richieste di aiuto aumentano e proprio per questo, come sempre c’è bisogno dell’aiuto di tutti. E Cuore Amico continuerà c ma fare la propria parte, come sempre, per essere vicino a chi ha più bisogno. Chiunque può contribuire con una donazione usando il cc 800 della Banca Popolare Pugliese, o con un versamento usando l’iban (in sovraimpressione) IT78H0526216080CC0800000800, con la causale “emergenza coronavirus aiuto famiglie distribuzione alimentare”.

Articoli correlati

Arriva il Pullman Azzurro della Polizia per sensibilizzare alla sicurezza stradale

Redazione

275. Ciardo: “Ottimisti sui tempi”. Abaterusso: “Pietra tombale, parlamentari incompetenti”

Redazione

Tap: giornalisti e media benvenuti nelle aree di lavoro

Redazione

La Camera Civile Salentina rinnova il suo Consiglio Direttivo: Donadei riconfermato alla guida

Redazione

Aeroporti di Puglia. Taranto Grottaglie: progetti di sviluppo

Redazione

Siglato accordo Asl-Ambiti sociali per un’Assistenza Domiciliare Integrata

Redazione