Si isola per un bisogno in strada e scivola nel dirupo: 20enne si frattura il femore

LECCE – Un capodanno che certamente non dimenticherà. Un ragazzo di 20 anni, leccese, dopo dopo le 3 e mezzo di notte, si è allontanato dal gruppo di amici con cui stava festeggiando la notte di San Silvestro. È uscito in strada, sulla Lecce-Novoli all’altezza del ristorante “Verdalia”, per fare la pipì sul ciglio della carreggiata. Un bisogno evidentemente impellente che gli è costato caro: il giovane ha perso l’equilibrio, precipitando rovinosamente nel dirupo di fronte al quale si era posizionato.

Il volo di circa 8 metri è costato al malcapitato la rottura del femore. Quando gli amici si sono accorti che il ragazzo tardava a raggiungerli nuovamente, per continuare i festeggiamenti, è scattato l’allarme.

Tempestivo l’intervento sul posto dei vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce. Il recupero del 20enne non è stato facile: la parete scoscesa della cava ha reso impossibile l’arrivo dell’ambulanza nel punto esatto in cui il ragazzo era precipitato. Sono stati i caschi rossi a scendere nel dirupo per recuperarlo, facendosi strada tra le sterpaglie, per poi trasportarlo sulla barella nuovamente in strada. Lì ad attenderlo c’erano i soccorritori del 118 che lo hanno accompagnato al “Vito Fazzi” di Lecce. Dopo gli accertamenti, al 20enne è stata riscontrata una frattura al femore. Dovrà, dunque, sottoporsi ad un intervento. La fine del 2018, per lui, ha certamente lasciato il segno.

E.Fio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*