Cronaca

Cadavere rinvenuto nelle acque di Castro, possibile svolta sull’identità dell’uomo

CASTRO – Potrebbe appartenere a Besnik Muco, un avvocato 54enne di origini albanesi, il corpo recuperato nelle acque di castro il 7 novembre scorso. Dell’uomo, ex Procuratore Generale a Tirana si sono perse le tracce dopo che si è imbarcato il 2 novembre sul traghetto che Durazzo conduce a Bari. Stando a quanto si apprende, al momento dell’arrivo in Puglia sul mezzo non c’era più traccia del noto professionista, ma serebbero stati rinvenuti, la sua borsa con gli indumenti ed i documeti. Si tratta al momento solo di un’ipotesi. Sarà ora l’esame del Dna a dare risposte certe. Il cadavere fu notato da alcune persone che passeggiavano. Immediatamente allertate le forze dell’ordine. Dal mare, arrivarono le motovedette della Capitaneria di Porto e il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco. Difficilissime le operazioni di recupero del corpo che ha riportò gravi ferite a causa dell’urto contro gli scogli

Articoli correlati

Sigarette di contrabbando nascoste nell’autobus di linea: un arresto

Redazione

Lecce, a fuoco il deposito di Urban Café

Redazione

Bimba di 4 anni rischia annegamento, salvata in extremis

Redazione

Affitta case vacanza fantasma e truffa una dozzina di persone: denunciato 50enne

Redazione

Miracolo filobus, nuova linea senza ritardi

Redazione

Nessun risarcimento dopo il rogo nel “Centro casalinghi”. Il Senatore Iurlaro scrive ai Ministri

Redazione