Dopo la denuncia della mamma, il dirigente: “Nessun caso di bullismo a scuola. Episodio sovradimensionato”

TAVIANO- Dopo la denuncia raccolta ai nostri microfoni da parte di  di una mamma, che lamentava episodi di bullismo contro la sua bambina di 9 anni, giunge la replica da parte del dirigente scolastico Fernando Calò che parla di “episodio sovradimensionato”.  Subito dopo la notizia shock,   si è infatti  subito attivato per capire cosa stesse succedendo. Anche il resto dei genitori era allarmato: “Si è pertanto ritenuto opportuno svolgere un’accurata e capillare indagine -afferma- al fine di appurare la verità, in questo sollecitati anche dagli stessi genitori della classe interessata. Tale indagine ha interessato tutti gli insegnanti di classe per verificare se gli alunni avessero mostrato, nei giorni interessati e non solo, particolare malessere o disagio o rilevato comportamenti a rischio. Dai dati ricavati non è emerso alcun segnale in tal senso…Dal confronto con i genitori  -continua-  si è appurato in maniera inequivocabile che quanto denunciato è stato decisamente ingigantito, certamente in buona fede, probabilmente dallo stato di apprensione degli stessi interessati”. Tuttavia, come tiene a sottolineare il dirigente, non si può comunque parlare di un episodio di bullismo. Anzi, a maggior ragiona, esorta tutti i genitori a una più proficua collaborazione con la scuola per eventuali e futuri problemi, senza far subentrare terza persone.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*