AttualitàPolitica

Bacheche fb dei politici locali: ecco i moderni “cahiers de doléances”

LECCE-Un tempo per segnalare disagi e irregolarità nel proprio paese, ci si recava direttamente al palazzo municipale. Ma i tempi cambiano e, di pari passo, anche le modalità degli appelli cittadini. Nuova frontiera: le segnalazioni postate direttamente sulle bachece social degli addetti alla pubblica amministrazione.

Accade così che, come nel caso del cimitero devastato da giornate di pioggia intensa in cui tutto ha ascreen-2vuto inizio dalle foto denuncia pubblicate sulla bacheca fb del primo cittadino leccese Paolo Perrone, la stessa sorte si ripeta per l’Assessore alle politiche ambientali Andrea Guido.

Ad essere ritratto, in una posa spontanea ma di grande impatto visivo, è un topo che si aggira indisturbato in pieno giorno in zona san guido. A non farlo passare inosservato ci hanno pensato le dimensioni, a irozzare i commenti a cascata che si leggono sotto il post.

A rassicurare però interviene lo stesso Guido “ho contattato la ditta che opera per conto dell’acquedotto pugliese: provvederanno a derattizzare la rete di fognatura nera” puntualizza.

Qualcun’altro intanto, con toni più o meno coloriti, sdrammatizza: “in altri continenti sarebbe un pranzo abbondante” scrive, oppure “siete incontentabili! Il topo è stato arruolato per mangiare le blatte”. E così alla fiera dell’est di problema in problema, il moderno cahier de doleances targato fb si rinfoltisce di giorno in giorno.

Sulla bacheca dell’assessore al traffico e alla mobilità Luca Pasqualini “piove sempre sul bagnato”: a regnare sovrane le foto delle strade protagoniste di gravi allagamenti. Non manca chi, volendo rincarare la dose, strappa un sorriso con improbabili vignette: dall’amarezza alla satira il passo è breve e non si perde occasione per riderci su.

All’assessore al bilancio Attilio Monosi spettano di diritto gli appelli sugli alloggi popolari: e così mentre qualcuno la casa la chiede, qualcun’altro ne approfitta per venderla. Tentar non nuoce, e chissà che l’annuncio sulla bacheca dell’assessore non abbia un seguito più soddisfacente.

Screenshot alla mano, la democrazia viaggia in rete: gidici e giudicati sfilano davanti agli occhi degli utenti online, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Risultato? Con un clic il sondaggio è bello e pronto e anche il resoconto estivo che tra piogge, blatte e ratti da una parte, e manifestazioni, iniziative e feste dall’altra.

Ironizzando si potrebbe dire che il social accorcia le distanze, ma da vetrina a gogna il passo potrebbe essere breve.
La nuova frontiera del “truman show” sembrerebbe proprio non ammettere sviste.

Articoli correlati

Conclusa a Brindisi la bonifica dell’area di Micorosa

Andrea Contaldi

Ucraina e Gaza, Apollonio racconta le storture delle due guerre

Redazione

Governance Poll: cala consenso per Emiliano. Penultimo in classifica  

Mariella Vitucci

Aree idonee per nuovi impianti da fonti rinnovabili: “Regione attui decreto ministeriale”

Redazione

Caos parcheggi, pressing sulla procura per i dissequestri

Erica Fiore

Gdf, nuovo comandante per la compagnia di Otranto: è il Tenente Luca Vincenzoni

Redazione