Cronaca

Via Don Bosco, prostituzione e degrado: chiesto un presidio della Municipale

LECCE- Prostituzione e degrado su via Don Bosco. La situazione è ritenuta al limite, tanto che i residenti invocano l’attivazione di un presidio della Polizia municipale. Lo fanno per il tramite dell’associazione Carpe Diem.
“Prostitute che lavorano proficuamente durante tutta la notte – spiegano – ed espletano i propri bisogni corporei per strada. Extracomunitari che si ubriacano e diventano molesti per i passanti. Negozi costretti a chiudere per la mancanza di serenità nello svolgimento della propria attività commerciale. La situazione di Via Don Bosco, a pochi metri dalla stazione leccese, è ormai diventata incandescente”. Si fa il confronto con via Duca degli Abruzzi, dove la presenza quasi fissa di una volante della Polizia Municipale ha portato ad un ripristino della tranquillità.

Articoli correlati

Rapine violente in casa: Spedicato fa scena muta

Redazione

Tragedia di Pasqua, muore 50enne. Un 16enne trasportato in codice rosso in ospedale

Redazione

Usura alle casalinghe, in manette donna del clan Valente

Redazione

Prelievo multiorgano a Casarano: donati fegato, reni e cornee di un 63enne

Redazione

Morì a scuola cadendo dal lucernario, il gip dispone nuovi accertamenti

Redazione

Estorsioni a un cantiere, “soldi in cambio di protezione”: arrestati in due

Redazione