Cronaca

Alpini morti sul Gran Sasso, via alle operazioni di recupero via terra

L’AQUILA-Vento a circa 50 nodi, neve che cade a intermittenza, nubi e nebbia.Il maltempo non dà tregua. Procedono via terra i tentativi per recuperare i corpi dei due giovani alpini morti sul Gran Sasso durante un’escursione, ritrovati sabato mattina, dopo una notte di ricerche, sulla Via Normale verso la vetta del Corno Grande.

A perdere la vita, il 26enne di Galatone, Giovanni De Giorgi, ed il suo amico Massimiliano Cassa, 29enne di Corato, precipitati, durante un’escursione, (una tra le tante), in un dirupo tra le montagne in località Conca degli invalidi. 

Dopo il vano tentativo, compiuto poco dopo le 6:30 dall’elicottero del 118, di avvicinarsi alla zona (quota 2.400) dove si trovano i due corpi, ora procedono le squadre da terra: 10 tecnici, tra Cnsas e Forestale, con una situazione meteorologica definita pericolosa per la loro sicurezza.

Articoli correlati

Occupano la casa popolare durante funerale: tre denunce

Redazione

Allarme cinghiali nei pressi delle Cesine. La mandria ripresa in un video

Redazione

Salvemini: “Miglioriamo la Regionale 8, Lecce sfregiata”

Redazione

Altra droga dal mare: gommone lascia 74 kg di marijuana sulla spiaggia delle Cesine

Redazione

Bando da 8 mln per la sede unica degli Uffici regionali a Taranto

Redazione

Danneggia la casa della sua ex e la minaccia di morte, denunciato 37enne

Redazione