Cronaca

L’aspirante collaboratore invia un memoriale in Procura

LECCE  –  Un memoriale di una decina di pagine è stato inviato direttamente dal carcere in Procura, dall’aspirante collaboratore Giuseppe Martena, 34 anni di Campi Salentina, coinvolto con le accuse di estorsione e riciclaggio, nel processo nato da una vecchia operazione che colpì una presunta associazione per delinquere di stampo mafioso dedita al traffico di stupefacenti, il contrabbando, il gioco d’azzardo e le armi, che si sarebbe dipanata tra i Comuni di Squinzano, Campi Salentina, Trepuzzi, Surbo e paesi limitrofi.

Le verità del pentito, assistito dagli Avvocati Paola Scialpi e Carlo Gervasi, al momento top secret, saranno acquisite nella prossima udienza del processo.

Articoli correlati

Timone bloccato, barca a vela in avaria: salvati 68 migranti

Antonio Greco

Bambine molestate durante la lezione di equitazione: condannato istruttore

Paolo Franza

Intercettato veliero carico di migranti diretto a Santa Maria di Leuca

Paolo Franza

Week end di controlli lungo la costa, sanzioni per 11mila euro

Redazione

Si fingono dipendenti Enel per truffare anziani, bloccati dalla polizia locale

Barbara Magnani

Bimba si smarrisce in spiaggia: ritrovata in tempo record dalla polizia

Redazione