Cronaca

Vertice Boncuri: la masseria non apre. Controlli e ‘albergo diffuso’

NARDO’ (LE) – Boncuri non riapre, ma il Comune di Nardò pensa alla formula dell’albergo diffuso per ospitare gli immigrati giunti lì per la stagione della raccolta delle angurie e dei pomodori. Non solo, saranno  intensificati i controlli sia delle forze dell’ordine sia della Direzione Territoriale del Lavoro.

A darne l’annuncio il Prefetto Giuliana Perrotta, al termine della riunione di oggi del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, a cui ha partecipato anche il Procuratore capo Cataldo Motta.

Si è inoltre preso atto che il numero dei lavoratori extracomunitari attualmente presenti sul territorio in agro di Nardò non dovrebbe superare le 200 unità.

Sulla base di tali stime il Sindaco Marcello Risi ha assicurato l’approntamento delle misure minime di accoglienza anche di carattere igienico-sanitario e la Regione Puglia  ha manifestato la disponibilità  a fornire nell’immediato un contributo economico-finanziario.

di Tiziana Colluto 

 

 

 

 

Articoli correlati

Mattarella celebra il centenario di Aldo Moro. Emiliano lancia stoccate a Renzi

Redazione

Sarah, Avvocato del Comune: “Ivano gigante del depistaggio”

Redazione

Violentata dal gruppo? Caso archiviato. La controdenuncia: noi diffamati

Redazione

Agguato nell’area di servizio: gambizzato con 3 pallottole

Redazione

Combine Lecce-Bari: 150 tifosi si costituiscono parte civile contro Semeraro

Redazione

Gasdotto TAP, dal Sottosegretario schiaffo al territorio

Redazione