Cronaca

Tragedia d’estate: brucia le sterpaglie, viene arso vivo

NARDO’ (LE) – Tragedia nelle campagne di Nardò, dove un uomo di 78 anni, del posto, è stato bruciato vivo dal fuoco che lui stesso aveva appiccato, per bruciare delle sterpaglie.

La tragedia si è consumata probabilmente in mattinata, quando l’anziano era uscito dalla sua abitazione, per raggiungere la sua campagna, che si trova nei pressi del cimitero neretino.

A quanto si è appreso, a dare l’allarme sarebbe stata la figlia dell’uomo che, non vedendolo rincasare per l’ora di pranzo, è andata personalmente a cercare il padre nel suo podere.

Giunta sul posto, però, la donna ha fatto la macabra scoperta: il corpo del genitore era completamente carbonizzato. Forse, il fumo inalato dall’uomo, deve avergli fatto perdere i sensi e le fiamme, avanzando in breve tempo incontrastate, lo hanno avvolto, bruciandolo vivo.

La zona è stata immediatamente raggiunta dal personale del 118 e dai carabinieri di Nardò. Ma i medici hanno potuto soltanto constatare il decesso dell’uomo, di cui al momento non sono state rese note le generalità.

 di Claudio Tadicini


Articoli correlati

Dopo il sequestro della Dia arriva la confisca definitiva per i beni di Carmine Monteforte

Redazione

Controlli su strada: 8 patenti ritirate

Redazione

Morì sul cantiere travolto dal fango. Chiuse le indagini

Redazione

Piazzetta Madonna Medjugorje, nuova di zecca ma già in degrado

Redazione

AssaIto alla Ipem, operai in ostaggio. Ladri in fuga con 2mila euro

Redazione

Sottrarre il cellulare al partner, per leggere sms e Whatsapp? Meglio di No…si finisce in galera

Redazione