Assegnazione alloggi, l’opposizione chiede chiarimenti

Solo 4 o 5 gli alloggi popolari assegnati rispetto ad una graduatoria di 1400. L'opposizione a palazzo carafa chiede chiarezza sulla lentezza delle operazioni e sui criteri nella scelta degli aventi diritto.

alloggi

LECCE- Si aggiornerà nelle prossime ore la Commissione di garanzia del comune di Lecce. Dall’opposizione giungono richieste di chiarimento sull’assegnazione degli alloggi popolari rispetto alla graduatoria pubblicata poco più di tre mesi fa. In particolare si chiede di fare chiarezza sulla lentezza con la quale sarebbero assegnate le abitazioni, ad oggi solo 4 o 5 rispetto alla graduatoria di 1400 case. E sulla questione potrebbe presto scoppiare il caos. L’opposizione annunciò gli opportuni approfondimenti: saranno esaminate le determine per capire perchè, – è questa la denuncia- non sia stata, anche in queste assegnazioni, seguita la regolare graduatoria degli aventi diritto .

Perplessità giungono anche dai tecnici: spesso i tempi burocratici necessari per l’assegnazione degli alloggi agli aventi diritto determinano, purtroppo, episodi di vandalismo all’interno delle stesse abitazioni. Da ciò l’esigenza di accorciare i tempi per evitare anomalie.

E la questione che torna a far discutere ciclicamente la politica in città tornerà nuovamente giovedì sul tavolo della commissione che si occuperà di chiarire molti aspetti