Il biologico pugliese conquista i palati tedeschi

Biofach 2013

Dal 13 al 16 febbraio il biologico pugliese ha avuto una vetrina importante a Norimberga, in occasione di ‘Biofach’, la fiera dedicata al biologico. La Puglia, con 130.000 ettari di superficie coltivati biologicamente, è la seconda regione in Italia e sono circa 5.000 gli operatori biologici.

In Germania sono approdati 30 produttori pugliesi.

In Fiera è stata appositamente allestita un’area riservata alla Regione Puglia grazie al lavoro congiunto dell’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale dell’Assessorato alle Risorse Agroalimentari, e a ‘BiolItalia’ l’associazione che si occupa di sostenere le attività di ricerca, sviluppo, formazione e assistenza tecnica dei produttori biologici.

Nel programma di incontri ha riscosso un particolare successo il workshop organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio italo-tedesca dove i buyer tedeschi hanno incontrato gli operatori dell’offerta biologica pugliese.

“Da questa fiera ci aspettiamo molto – ha affermato Alfredo Marsciullo che a ‘Biofach’ ha rappresentato Consorzio Oliveti Italia. Il nostro obiettivo è quello di portare una parte della Puglia di qualità anche in Germania”.

“Biolitalia ha chiamato a raccolta a Norimberga le migliori aziende del biologico pugliese – ha dichiarato Gaetano Paparella, organizzatore del premio ‘Biol’con l’intento di creare una rete dei produttori e soprattutto fornire supporto alle aziende nell’avvio commerciale all’interno dei mercati esteri”.

Gaetano Paparella, organizzatore premio ‘Biol’.