Agguato, al risveglio dell’Avvocato la testimonianza chiave

Francesco Maggiore

TRICASE (LE) –  E’ ancora sedato, dopo la notte trascorsa in Terapia intensiva al ‘Panìco’ di Tricase. Francesco Maggiore, l’Avvocato di Morciano di Leuca ferito in un agguato a colpi di fucile mentre si trovava nella sua villa a Torre Vado,  è fuori pericolo.

Le sue condizioni sono stabili, dopo il lungo e delicato intervento chirurgico cui è stato sottoposto per l’estrazione dei pallini che lo avevano raggiunto al braccio, al fianco e alla zona sacrale. Quest’ultimo, in realtà, i medici non lo hanno asportato dal momento che si è conficcato troppo vicino alla colonna vertebrale,  troppo rischioso intervenire in quel punto.

Il quadro clinico è tutto sommato confortante, soprattutto se si pensa che chi ha premuto il grilletto lo fatto per uccidere il professionista.

E per capire chi e perchè abbia progettato un omicidio, sono al lavoro i Carabinieri del Reparto Operativo di Lecce che, insieme ai militari della Compagnia di Tricase, stanno raccogliendo tutti gli elementi utili per chiarire i contorni della vicenda.

In queste ore, gli inquirenti hanno eseguito un ulteriore sopralluogo nella villetta teatro dell’agguato alla ricerca di nuovi elementi da aggiungere a quelli già in loro possesso, per dare slancio alle indagini. E  dopo aver raccolto alcune testimonianze, attendono che il professionista stia meglio per ascoltare la sua versione dei fatti. Già in prima battuta l’Avvocato Maggiore aveva dato alcune indicazioni sulla dinamica, ma gli investigatori vogliono ascoltarlo nuovamente una volta che le sue condizioni fisiche glielo permetteranno.

Intanto, quel che è certo è che il suo aggressore gli ha teso una vera e propria imboscata. Lo ha raggiunto nella sua villetta imbracciando un fucile a pallettoni, ha richiamato in qualche modo la sua attenzione e una volta a tiro, ha sparato. Il tutto a distanza ravvicinata.

Maggiore è vivo per miracolo. Si è salvato riparandosi dietro alla casa giocattolo del figlioletto.

In attesa di dare un volto al responsabile, il Magistrato di turno, Massimiliano Carducci, ha aperto un fascicolo al momento contro ignoti, per tentato omicidio.

Si indaga a tutto campo, battendo sia la pista personale che quella professionale.

Francesco Maggiore, Avvocato penalista, è stato impegnato nella difesa di alcuni imputati coinvolti in processi per mafia e droga.