CronacaEvidenzaLecceVideo

Organizzavano incontri hot per rapinare i clienti: coppia nei guai

GALATONE –Prima la chat online per invitare in casa degli uomini a cui lei avrebbe promesso prestazioni sessuali. Poi al loro arrivo, la richiesta di pagare in anticipo e, subito dopo, l’intervento del complice per metterli in fuga, con urla e minacce.

Una coppia di presunti truffatori nelle scorse ore è stata arrestata a Galatone dagli agenti del Commissariato di Nardò. L’accusa è di rapina impropria aggravata.

Da gennaio, tramite l’App “Youpol” della Polizia di Stato, erano giunte diverse segnalazioni relative alla coppia: tutte ricostruivano lo stesso modus operandi.

L’ultimo “incontro galante” risale al 28 maggio scorso. Una delle vittime aveva organizzato l’incontro con la donna sotto accusa in un B&B di Santa Maria al Bagno.

Quando lei ha raggiunto la struttura si è rivelata essere un’altra persona rispetto alla foto pubblicata sul sito. Nonostante ciò, l’uomo che aveva adescato ha accettato di intrattenersi con lei e pagare in anticipo, come richiesto, posando una banconota da 100 euro sul comodino. Subito dopo i due sono stati però sorpresi da forti colpi sferrati contro la vetrata da un uomo, che minacciava di morte la vittima del raggiro, che si è data alla fuga per poi sporgere denuncia.

Sono state le telecamere del B&b a confermare la sua ricostruzione, insieme alle indagini condotte sul sito di incontri utilizzato dalla coppia, lei di 29 anni originaria di Trieste e lui di 26 anni di Galatone.

Già noti alle Forze dell’Ordine per reati simili, per entrambi sono scattate le manette.

Articoli correlati

Scontro tra auto, dopo un mese di agonia muore 60enne. La moglie spirò il giorno dopo

Redazione

Lecce, Pongracic a Rennes per le visite mediche. Ecco i convocati per il ritiro

Massimiliano Cassone

Lecce, problema cardiaco per Gonzalez che non parteciperà al ritiro

Massimiliano Cassone

Piano Urbano della Mobilità, il Codacons: “Pronti ad offrire il nostro contributo al sindaco”

Sergio Costa

Chiusura punto nascita, monta la protesta

Paolo Franza

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione