Attualità

Brindisi – Vertenza-Dema: si attende l’intervento del Governo

BRINDISI – La vertenza Dema rischia di tenere ancora per molto con il fiato sospeso 151 lavoratori del gruppo e l’intero comparto aeronautico brindisino. Il futuro di questi insediamenti, infatti, è tutt’altro che definito, anche perché ci troviamo di fronte ad un annunciato cambio di proprietà, con le scontate variazioni dei piani industriali e quindi anche delle richieste occupazionali.

Da qui la necessità di tenere desta l’attenzione, nella consapevolezza che questa vertenza avrebbe potuto far registrare evoluzioni meno preoccupanti se solo ci fosse stata una convinta mobilitazione generale, anche da parte delle istituzioni locali e della Regione Puglia.

Ma un dato positivo è rappresentato dal successo della mediazione intervenuta da parte del prefetto Michela La Iacona grazie alla quale giovedì prossimo le organizzazioni dei lavoratori saranno ricevute presso il Ministero delle imprese e del made in Italy.

Proprio per i sindacati, infatti, sarà quello il luogo in cui provare a contrastare un piano industriale lacunoso e con una infinità di inesattezze. Il tutto, nonostante gli impegni ribaditi dal gruppo Italsistemi che ha confermato l’interesse per l’acquisizione dello stabilimento Dar. Non si può, infatti, attribuire la crisi alla pandemia da covid 19, così come alla guerra in Ucraina. Ci troviamo di fronte, invece, ad una gestione fallimentare degli stabilimenti che dura ormai da anni e che ha in gran parte vanificato le speranze di un gruppo collocato in un settore in forte crescita come quello aerospaziale.

Una gestione che ha dilapidato anche 20 milioni di euro di denaro pubblico. Il tutto, senza che il fondo finanziario proprietario dell’azienda abbia mai saputo esercitare una capillare azione di controllo.

A questo punto, pertanto, è necessario che il Governo nazionale, in uno con gli enti del territorio, segua passo per passo il passaggio di proprietà e si assicuri che non ci saranno ripercussioni occupazionali che andrebbero a ricadere su un’area già in forte crisi come quella di Brindisi.

Mimmo Consales

Articoli correlati

Diritto allo studio per tutti: la Regione copre il 100 per 100 delle borse di studio Adisu

Redazione

Palazzi a colori, la Street Art riaccende la 167/B

Redazione

Brindisi punta con decisione sul comparto nautico. Già fissata la data delo SNIM

Redazione

Santa Maria di Leuca, in cammino contro ogni forma di guerra

Redazione

Ritornare in palestra in sicurezza: le regole da seguire

Redazione

Vacanze sicure con 6 ambulanze, 3 idromoto e 22 presidi sanitari nelle marine

Redazione