Cronaca

Omicidio di Sonia: domani il conferimento dell’incarico per l’analisi dei cellulari

LECCE- Le indagini sull’omicidio della giovane Sonia Di Maggio, avvenuto a Specchia Gallone il 1 febbraio non si sono certo fermate con l’arresto e la confessione di Salvatore Carfora, il 39enne di Torre Annunziata rinchiuso a Borgo San Nicola. Il giudice Giulia Proto ha convalidato il fermo con la custodia cautelare perché Carfora potrebbe fuggire e perché è un violento e pertanto reiterare altre gravi azioni. Del resto i messaggi minatori inviati non solo alla vittima ma anche al suo fidanzato, lasciano pochi dubbi sull’indole dell’uomo. Il tenore dei messaggi “Rasenta- scrive il gip- il metodo mafioso” : ti faccio fare una brutta fine, non sai contro chi ti sei messo.

Per ricostruire con esattezza tutti gli spostamenti di Salvatore Carfora e capire nei dettagli il tipo di rapporto con Sonia, se avesse maturato e da quanto l’idea dell’omicidio, se fosse arrivato nel Salento con l’intenzione di uccidere, domani mattina il pm Alberto Santacatterina conferirà l’incarico al consulente della Procura Cludio Leone per esaminare due cellulari finiti sotto sequestro. Contemporaneamente l’incarico sarà affidato all’ingegnere Luigina Quarta, nominata consulente per la mamma della vittima, rappresentata dall’avvocato Vincenzo Blandolino.

Probabile la richiesta di poter recuperare anche i messaggi, le chat e i contatti avuti da Carfora tramite i suoi profili di Instagram e Facebook, perché le minacce potrebbero essere partite anche da lì. Ricostruire attraverso le analisi dei cellulari il rapporto tra Sonia e il suo carnefice sarà importante anche per confermare o meno la premeditazione.

Articoli correlati

Antiracket Salento: revocati domiciliari a Gorgoni, Naccarelli e Gualtieri

Redazione

Sotto l’effetto di alcol e cocaina, si schianta contro l’ingresso di un hotel

Redazione

Gatto colpito con un calcio, identificata e denunciata la 16enne

Redazione

Il furto sfuma, i malviventi scrivono: “muerti de fame”

Redazione

Tragedia sulla litoranea Torre Vado-Patù: morto 48enne

Redazione

Romina Power, una tartaruga contro lo scarico a mare

Redazione