Lanna tesse le lodi del ‘suo’ Lecce: “Ci è mancata cattiveria sotto porta, ma grande partita”

Salvatore Lanna, 44 anni, vice allenatore del Lecce (Foto P.Pinto)

SALERNO – Non nasconde il rammarico Salvatore Lanna al termine della partita pareggiata dal Lecce sul campo della Salernitana. Il vice di Eugenio Corini, alla sua seconda volta in stagione chiamato a sostituire il tecnico bresciano, nell’immediato dopo gara dell’Arechi tesse comunque le lodi ad un gruppo capace di dominare, per larghi tratti, sul campo dell’allora capolista.

Passati in svantaggio i giallorossi sono stati bravi a recuperarla grazie al solito Marco Mancosu – al suo terzo gol consecutivo – ma con un pizzico di precisione e fortuna in più si poteva fare bottino pieno. “È stata una partita ben giocata – dice Lanna. Abbiamo fatto molto bene, tenendo il pallino del gioco. Passati in svantaggio, la partita si era messa sul binario giusto per la Salernitana. Noi però siamo rimasti lucidi, concedendo pochissimo e facendo un gran possesso palla. Siamo arrivati diverse volte davanti al portiere e ci è mancato solo un pizzico di incisività e di cattiveria. Per me è una partita ben giocata dalla nostra squadra.

Una buona prova, certo, ma anche oggi i salentini fanno i conti con il rammarico di un match che poteva finire con i 3 punti e che invece si è risolto con il terzo pareggio di fila. Lanna lo ribadisce: “nello spogliatoio c’era un pizzico di rammarico: significa che la squadra ha una grande voglia di vincere. Oggi ci è mancato davvero poco per farlo contro un’avversario forte, capolista, sul proprio campo.

Parla di carattere il braccio destro di Corini che sottolinea la mole di gioco prodotta dai suoi ragazzi. “La squadra non ha fatto mai mancare il suo grande carattere, e per me abbiamo giocato molto bene a calcio. Abbiamo sviluppato azioni su azioni, muovendo palla da una parte all’altra con grande qualità. Con un pizzico di cattiveria in più negli ultimi sedici metri potevamo fare anche il secondo gol. Però siamo contenti e soddisfatti: è stata una gara ben preparata, nonostante le grandi difficoltà delle ultime ore con l’assenza del mister che però ci ha fatto sentire lo stesso la sua vicinanza. Lo salutiamo e lo ringraziamo.

E a proposito dell’assenza di Eugenio Corini, mister Lanna spiega: “a livello emotivo quando viene a mancare il condottiero è normale avere qualche attimo di sbandamento. Ma i ragazzi sono stati molto bravi: siamo una squadra matura e con un grande senso di responsabilità. Lo staff si è messo a disposizione e i ragazzi hanno fatto una grande partita. Questa è la dimostrazione dei valori che ci sono e che vanno al di là di quelli tecnici“.

Ora per il Lecce pernotto in terra campana, dove domattina svolgerà una seduta di allenamento prima di far rientro in Salento. Sabato prossimo si torna in campo contro il Pisa.

 

G.Serafino

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*