Attualità

Si immerge senza boa e non risale: scattano le ricerche. Era più in là: sanzionato sub

NARDO’ – Qualcuno lo ha visto immergersi in acqua, a Torre Inserraglio, senza più risalire e ha da subito allertato la Guardia Costiera di Gallipoli. L’apneista, sprovvisto dell’apposita boa “segnasub”, in realtà si era soltanto spostato. Per lui, una volta rintracciato, è scattata la multa.

La Guardia Costiera, intanto, non vedendo riemergere il subacqueo ha allertato la sala operativa della Capitaneria di Porto di Gallipoli: ad entrare in azione per le ricerche una Motovedetta M/V CP 327 e una autopattuglia.
Dopo circa un’ora il personale a bordo della motovedetta è riuscita a rintracciare il sub che, come detto, si era semplicemente allontanato dalla zona in cui era stato avvistato nelle prime ore del mattino dal segnalante. Identificato e scortato verso riva, l’apneista è stato sanzionato poiché stava svolgendo attività subacquea all’interno dell’ Area Marina Protetta di Porto Cesareo privo di autorizzazione e di boa “segnasub”.

Articoli correlati

Acquatina, Rotundo: “Necessario il coinvolgimento dei privati. La ricerca da sola non basta”

Redazione

Tari, l’opposizione all’attacco: “Aumenti non giustificati”

Redazione

Coronavirus, caccia al contagiato schernito come “untore”

Redazione

275, scadono i termini e si chiude il processo per presunto danno erariale da 800mila euro

Redazione

Compenso Oddo, U. S. Lecce vince ricorso da 70mila euro

Redazione

Lachifarma pronta a produrre vaccino per l’estero. Sta investendo 20 milioni

Redazione